Quella tra Meredith Grey e Derek Shepherd è stata, senza ombra di dubbio, la storia d'amore più apprezzata dai numerosissimi fan di Grey's Anatomy. Le travagliate vicende che hanno portato i due personaggi sulla cresta dell'onda, sembrano però nulle se paragonate al clamore mediatico che hanno provocato le dichiarazioni di Ellen Pompeo dopo l'abbandono di Patrick Dempsey al set del Medical Drama.

Più volte accusata di aver influito sulla decisione dell'attore, la donna ha sempre rimandato le accuse al mittente senza, tuttavia, nascondere la volontà di dimostrare che lo show sarebbe andato avanti con successo nonostante l'assenza del protagonista maschile.

L'interprete di Meredith Grey confessa: 'Mi avevano messo in testa che non sarei stata brava'

Sono trascorsi ben sei anni da quando Patrick Dempsey ha smesso i panni del neurochirurgo Derek Shepherd. Nonostante il trascorrere del tempo, l'attenzione dei telespettatori rimane alta e continua a focalizzarsi sulle dichiarazioni rilasciate da Ellen Pompeo in merito all'abbandono della sua ex co-star. Proprio nelle scorse ore, la protagonista di Grey's Anatomy è tornata sull'argomento e intervistata da Dax Shepard ha ripercorso i difficili momenti affrontati dopo l'abbandono del suo partner televisivo.

Con la solita schiettezza che l'ha sempre contraddistinta, la donna ha quindi dichiarato: "Quando Patrick se n'è andato, avevo qualcosa da dimostrare.

Lui ha lasciato il set durante l'undicesima stagione e proprio in quel momento io stavo rinegoziando il mio contratto per la dodicesima. A quel punto potevo andare via anch'io e semplicemente perché il protagonista maschile aveva abbandonato la serie, tuttavia non era questa la storia che volevo raccontare."

Ponendo l'accento sulle numerose critiche ricevute, l'attrice ha quindi spiegato il perché della sua decisione di continuare a prestare il volto alla dottoressa Meredith Grey: "Mi avevano messo in testa che non sarei stata brava senza di lui, ma io ho voluto riscrivere il finale di quella storia per dimostrare a me stessa che avevano torto."

Ellen Pompeo racconta quanto accaduto dopo l'abbandono di Patrick Dempsey al set di Grey's Anatomy

Continuando con la sua analisi, Ellen Pompeo ha poi ammesso di aver tratto ispirazione e un certo sollievo dall'abbandono di Patrick Dempsey.

Dopo l'addio al protagonista maschile, l'attrice ha infatti realizzato di esser rimasta la sola in grado di decidere le sorti di Grey's Anatomy.

Una posizione di potere che le ha permesso di negoziare il contratto alle sue condizioni: "Quando Patrick Dempsey ha abbandonato lo show ero tipo: 'Oh, ho un certo margine adesso. Come faranno a dirmi che non hanno bisogno di me?

Lui non c'è più, quindi non potranno usarlo contro di me'."

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Grey's Anatomy
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!