Il protagonista della Serie TV Doc - Nelle tue mani, Luca Argentero, ha rilasciato un'intervista a Fanpage, commentando la scelta della Rai di trasmettere gli ultimi episodi uno alla volta. "Centellinare puntate da 50 minuti, una a settimana, passami il termine, è una sofferenza", ha commentato l'attore, aggiungendo che la sua non vuol essere una vera critica.

Le dichiarazioni dell'attore a Fanpage

Nella serata del 19 novembre verrà trasmessa l'ultima puntata della serie televisiva di Rai 1, ispirata a una storia vera. Luca Argentero ha dichiarato di non poter rivelare ai fan delle anticipazioni sulla seconda stagione, in quanto non saprebbe nulla in merito.

"Non mi hanno detto niente. È vero eh, non lo sto dicendo per dire", ha ribadito e si è detto dispiaciuto del fatto che non vengano più trasmessi due episodi ogni settimana come era stato previsto all'inizio. Argentero ha comunque ammesso che non è facile gestire i palinsesti televisivi in questo periodo di emergenza da Covid-19, in cui tanti programmi e fiction sono stati sospesi o rallentati. "Per carità, siamo arrivati alla fine comunque", ha detto l'attore, ricordando che oltretutto molti stanno guardando gli episodi su RaiPlay, a prescindere quindi dalla programmazione settimanale televisiva.

L'ultima puntata di Doc - Nelle tue mani

Il personaggio interpretato da Argentero, il dottor Andrea Fanti, che ha perso 12 anni di memoria a causa di un colpo di pistola alla testa, e nell'ultimo episodio si dovrà difendere dalle accuse di un suo coinvolgimento nella falsificazione di dati sulla sperimentazione farmaceutica.

E oltretutto, trovandosi di fronte alla malattia dell'ex moglie Agnese, interpretata da Sara Lazzaro, ripenserà al dolore e al senso di colpa provati per la perdita di suo figlio, un lutto mai elaborato.

Lo screzio su Twitter con Giuseppe Fiorello

Tra Luca Argentero e Giuseppe Fiorello giorni fa c'era stato un botta e risposta sui social cominciato con il tweet di Fiorello, che commentava i buoni risultati come audience della fiction Gli orologi del diavolo, andata in onda nelle scorse settimane su Rai 1 e che lo vedeva come protagonista: "L'accoglienza del pubblico Rai nonostante l'assenza di ospedali, medici, infermieri e storie di corsia è buona alla partenza".

Argentero aveva risposto: "Che strano tweet...". Accusato di esser stato poco sportivo e inelegante nei confronti di Doc, Beppe Fiorello aveva chiarito di non riferirsi a Doc, ma Argentero sembrava scettico a riguardo.

A Fanpage invece l'attore ha voluto spegnere ogni polemica: "Beppe è una persona che stimo, che conosco e con cui ci siamo fatti una risata su tutto il casino che si era creato per due battutine innocenti".

Argentero ha infine aggiunto che sia da parte sua, sia di Giuseppe Fiorello c'è un'immensa passione per il lavoro di attore.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!