A partire dall'11 marzo, su Canale 5, andrà in onda la nuova edizione de L'Isola dei Famosi. Tra i concorrenti ci sarebbe dovuto essere anche Giovanni Ciacci, famosissimo stylist e opinionista di diversi programmi, tra cui quelli di Barbara d'Urso. Tuttavia la sua partecipazione al reality è saltata a causa di problemi di salute dovuti alla Covid-19 riscontrata a fine 2020.

In questa intervista a Blasting News Ciacci racconta tali problematiche, facendo un appello a coloro che sono stati asintomatici, affinché si sottopongano a dei controlli. Lo stylist annuncia anche in esclusiva: "Dal 1° al 5 marzo torno a Ogni Mattina su Tv8 per commentare Sanremo".

'Sono stato asintomatico, ma la Covid-19 mi ha lasciato problemi polmonari'

Giovanni, partiamo dall’inizio: a fine novembre scopri di essere positivo alla Covid-19.

A Ogni Mattina, su Tv8, ci facevano regolarmente dei tamponi molecolari. Dopo averne fatti una cinquantina scopro di essere positivo. La cosa strana è che non l’ho attaccato a nessuno: il giorno prima sono stato nel camerino con Adriana Volpe per 3-4 ore, tant'è vero che i conduttori sono stati messi in quarantena. Io per 23 giorni, fino al tampone negativo, ero totalmente asintomatico. Durante il periodo di Natale, invece, inizio a sentire dell'affaticamento, tanto da non riuscire a fare neanche le scale, io che sono abituato a camminare moltissimo.

Il 22 dicembre mi chiama Mediaset per partecipare a L'Isola dei Famosi. Trovato l’accordo inizia l’iter per il programma, tutto via Skype. Intorno al 10 di febbraio firmo il contratto: devo lasciare Tv8 per partecipare a quest’avventura, rete in cui ho trascorso due anni meravigliosi. Prima di andare via mi hanno fatto anche una festa e ho ricevuto degli attestati di affetto che non mi sarei mai immaginato.

Immagino che la scelta di lasciare quel gruppo sia stata molto sofferta.

Sì, è un gruppo a cui voglio molto bene. Tra l’altro ti do una notizia: da lunedì 1° marzo torno a Ogni Mattina con le pagelle di Sanremo. Al momento torno dal 1° al 5 marzo, poi vediamo se non mi stanco troppo: sono comunque quattro ore di diretta.

Tornando a L'Isola, dopo la firma del contratto iniziano le visite di protocollo.

Già dopo la prima si scopre che c’è qualcosa che non va: gli esami respiratori evidenziano delle stranezze. Effettuo degli accertamenti con dei professori specialistici e due giorni prima di partire vengono fuori diversi problemi: una fibrosi polmonare, un irrigidimento dei tessuti colpiti dalla Covid-19, delle anomalie polmonari, una minore capacità respiratoria, un ridotto volume polmonare, scarsa forza dei muscoli respiratori, minore resistenza allo sforzo e delle cicatrici ai polmoni. A questo si aggiunge anche un affaticamento al cuore. Tutti, di comune accordo, abbiamo deciso che era meglio non partire.

'Fate i controlli anche se siete stati asintomatici: ci possono essere cose che non sappiamo'

Hai notizie su possibili problemi futuri derivanti dalle complicazioni che ti hanno riscontrato?

Ancora non si sa. Della Covid-19 per ora si è studiato il presente. Il futuro, ancora, non lo sappiamo: è tutta roba nuova. È una malattia ancora da studiare, in evoluzione. Abbiamo fatto passi da gigante ma, come nel mio caso, si scopre che può lasciare delle complicazioni. Per questo voglio dire a tutte le persone che leggono: fate i controlli. Non è che passata la febbre, passa tutto. Ci possono essere delle cose che non sappiamo.

A Pomeriggio Cinque hai poi parlato della "nebbia al cervello".

È una cosa terribile.

Durante la malattia mi sono sempre sentito con Adriana (Volpe, ndr), che mi è sempre stata vicino, e con Caterina Collovati, positiva anche lei in quel periodo. Con quest’ultima ci siamo confrontati e anche lei aveva questa "nebbia al cervello". Cosa significa: io parlo con te e in pochi secondi mi può venire questa nebbia e io non ricordo né con chi sto parlando, né perché lo sto facendo. Domenica sera, a Live - Non è la d’Urso, ioho fatto la passerella per entrare in studio e mi sono seduto sul divano. Ho guardato Barbara e mi sono detto: "Oddio, chi è? Cosa sto facendo qua?". Francesco Oppini, che era davanti a me, mi ha visto un po’ spaesato e mi ha chiamato disconcentrandomi e da quel momento è tornato tutto normale.

Ho avuto 15 secondi di panico, spesso anche con Adriana Volpe, a Ogni Mattina, parlavo e non mi ricordavo una data o un nome.

Una condizione pericolosissima in un contesto come quello de L’Isola.

È una situazione spiacevole. C’è gente che sta molto peggio di me, il mio è un problema nullo rispetto a quelli affrontati dalle famiglie che con la Covid-19 hanno perso i loro cari. Sono disturbi però noiosissimi, che non sappiamo se sono momentanei o dureranno a vita. Oggi, per fortuna, i controlli per partecipare a un qualsiasi gioco televisivo sono rigorosissimi. L'ho chiesto ai dottori e con questi problemi non mi farebbero entrare neanche al Grande Fratello. In questo momento non mi azzarderei neanche a entrare nella Casa.

Se con i polmoni non riuscissi più a respirare servirebbe un ventilatore polmonare. E chi ce l'ha? I dottori mi hanno sconsigliato qualunque cosa, tranne le ospitate e i lavori normali in televisione. Per questo motivo dal 1° al 5 marzo torno a Ogni mattina con le pagelle di Sanremo, anche per vedere come reagisce il mio corpo.

'Ho trovato Floriana Secondi fuori luogo, di cattivo gusto'

Come hai reagito alla notizia di avere questi problemi?

Tutto quello che ho è in forma lieve, ci sono casi molto più gravi del mio e mi ritengo fortunato. La cosa fondamentale è che la gente capisca l’importanza dei controlli anche dopo aver superato la Covid-19, anche da asintomatici.

Come hai detto anche a Barbara d’Urso, hai scoperto l’esistenza di queste problematiche il giorno che hai avuto la lite con Floriana Secondi.

Floriana ha fatto tutto da sola, urlava e sbraitava.

Quello che ha fatto l’ho trovato di cattivo gusto, però è normale: stiamo parlando di Floriana Secondi, non di una Windsor. Con lei mi sono sempre comportato benissimo, tra l’altro avevamo fatto una cosa insieme proprio in un programma con Barbara e mi ero divertito moltissimo. Non mi aspettavo una reazione del genere. In televisione bisogna pensare quando si dicono le cose e cercare di non offendere mai dall’altra parte. Io quel giorno avevo mille pensieri, paure e angosce e lei urlava per andare a L’Isola dei Famosi. La vita è un’altra cosa, non è un gioco televisivo. Io chiedo rispetto in televisione, non sappiamo mai dall’altra parte cosa sta succedendo. Ho trovato Floriana fuori luogo, di cattivo gusto.

Ripeto: l’Isola è un gioco, questa è una cosa seria. Non importa che non sapesse della mia problematica: non puoi mai sapere cosa può avere una persona di fronte a te, quindi viene prima il rispetto per l’essere umano, poi il gioco e la televisione.

Segui la pagina Isola Dei Famosi
Segui
Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!