La città più vivibile del Pianeta per il secondo anno consecutivo è Melbourne, in Australia,  secondo L’Economist Intelligence Unit del Worldwide Cost of Living Survey, che ha stilato una classifica delle dieci città più vivibili del pianeta. La classifica valuta la qualità della vita di ben 140 città nel mondo, dando un punteggio in cinque diverse categorie: stabilità, sanità, cultura e ambiente, istruzione e infrastrutture. La città australiana ha ottenuto il massimo punteggio nelle valutazioni in 3 delle 5 categorie cioè sanità, istruzione e infrastrutture.

Melbourne è riuscita ad aggiudicarsi di nuovo il premio anche grazie alla la sua posizione sul mare, alle numerose aree verdi, alla vivacità culturale; ha ottenuto molti punti pure per quanto riguarda cultura e la  salvaguardia ambiente.

L’Australia piazza altre 3 città in questa speciale classifica: Adelaide (sesta), Sydney (settima) e Perth (nona), alle quali va virtualmente aggiunta Auckland, della Nuova Zelanda. Dunque l’Oceania si può considerare il continente più vivibile, visto che è riuscito a far coincidere sviluppo urbano a rispetto per l’ambiente e spazi sociali. Sul podio anche la città canadese di Vancouver che è stata spesso prima negli anni passati, ma ora è riuscita a piazzarsi terza, Toronto quarta e Calgary quinta. Male per l’Europa. Infatti, sono soltanto due le città che sono state inserite nella classifica: la prima è Vienna (in seconda posizione); l’altra è la città finlandese di Helsinki che si piazza all’ottavo posto.

Ovviamente ci sono delle ragioni storiche e geopolitiche alla base di questa classifica: un grosso peso lo ha sicuramente la stabilità di alcune economie che non sono state toccate dalla crisi economica, cosa che invece penalizza sia l’Europa cha l’America.

I migliori video del giorno

Inoltre incide anche la bassa densità di popolazione australiana e canadese che facilita notevolmente le politiche urbanistiche, i servizi, il tempo libero, il welfare e così via, la salvaguardia dell’ambiente in cui si vive. Non da ultimo, ci sono altri aspetti da considerare. Melbourne ha anche un indice di criminalità bassissimo e la maggiore esposizione di uno Stato ai flussi immigratori, che con il tempo fanno mutare le caratteristiche sociali ed urbane della città .