D’ora in poi il Grand Canyon sarà visitato da migliaia e migliaia di persone ogni giorno. Per gli amanti della natura, dei viaggi, dell’avventura o semplicemente per i più curiosi adesso sarà possibile percorrere l’affascinante terra dell’Arizona, teatro di tanti film western e fumetti passando per sentieri, strade, dirupi scoscesi e persino sul ponte sospeso sul fiume Colorado. Tutto questo stando seduti comodamente a casa e con pochi click.

Big G l’aveva annunciato l’autunno appena passato, e adesso è diventato una realtà: Street View si è arricchito di quasi 10.000 foto scattate dal team di uomini di Google Maps che in meno di quattro mesi ha percorso a piedi 120 chilometri dell’Arizona fotografando ogni angolo e ogni metro con il Trekker.

Di cosa si tratta? Street View Trekker è una sorta di zaino di circa 18 kg, dotato di un robot con sistema operativo Android (e non poteva essere diversamente). Attraverso un sistema fotografico di 15 lenti e fotocamere telescopiche è in grado di realizzare scatti a 360 gradi ogni 2,5 secondi.

Questo nuovo strumento potrebbe essere usato per mappare nuovi territori difficilmente accessibili dai veicoli di Google come la Foresta Amazzonica, rovine e parchi naturali.

Una grande innovazione che prevede, è proprio il caso di dirlo, nuovi ed interessanti scenari futuri. Per adesso non ci rimane che collegarci su Google Maps e goderci la passeggiata nel Grand Canyon con pochi click.