Il 18 ottobre del 2013 le sigle del Sindacalismo di base hanno proclamato lo sciopero generale nazionale al quale aderirà anche una parte del personale delle Ferrovie dello Stato. Ne dà notizia con un breve comunicato proprio il Gruppo FS nel precisare in particolare che lo sciopero, dalle ore 21 di giovedì 17 ottobre del 2013, alla stessa ora del giorno dopo, è stato proclamato dalle sigle USB e da CUB Trasporti.



Nel rispetto delle fasce di garanzia, quindi, il prossimo 18 ottobre del 2013 sono attesi disagi non solo per il trasporto ferroviario, ma anche per i mezzi di superficie, le metropolitane, i servizi urbani e quelli extraurbani con fasce non garantite dei servizi che come al solito varieranno da città a città.

CUB Trasporti con una nota ricorda inoltre come la fase attuale che stanno vivendo i lavoratori del settore sia difficilissima.



Questo perché alle difficoltà legate alla crisi economica si uniscono quelle che, secondo la sigla del Sindacalismo di base, sono frutto di gestioni clientelari e di incuria. CUB Trasporti è inoltre contro l'operato dalla politica e del Governo che tutto sta facendo tranne che garantire ai cittadini il diritto alla mobilità. Non c'è infatti una buona e sana occupazione dei lavoratori del settore, così come c'è carenza sulla sicurezza dei mezzi per chi viaggia. Di conseguenza secondo CUB Trasporti lo sciopero generale nazionale è l'unica risposta, tra l'altro, alle penalizzazioni contrattuali ed alla revoca del salario di secondo livello.