Se il capodanno 2014 sulla riviera romagnola sarà come di consueto anche quest'anno tutto all’insegna della musica e degli spettacoli pirotecnici (ricordiamo il concerto di Mengoni a Rimini e quello di  Mirko Casadei a Riccione), Bologna si conferma città in controtendenza: l’appuntamento in piazza Maggiore è infatti con un mix di tradizione e innovazione.

L’attesa per il tradizionale rogo del Vecchione sarà allietata dal un dj set di "Girlfriend in a coma", cui farà seguito l’esibizione di Peter Hook, ex bassista dei Joy Division, storica band inglese formatasi nel 1977, scioltasi nel 1980 in seguito al tragico suicidio del cantante Ian Curtis e definitivamente confluita nei New Order.

Il rogo del Vecchione è fissato naturalmente per la mezzanotte e quest’anno consisterà nel rogo di un annaffiatoio bucato di 12 metri, opera del duo visivo To/let: il duo con quest’opera vuole sensibilizzare  il pubblico presente sui tantissimi sprechi quotidiani di soldi pubblici che affliggono il nostro paese.

Tanti anche gli #Eventi organizzati nei numerosi locali del capoluogo emiliano: se l’Estragon ha organizzato un Rock Party, sulle piste del Covo, della Capannina e del Cassero si ballerà fino all'alba grazie all’accompagnamento di diversi dj.

Quanto ai teatri, da segnalare la possibilità di trascorrere il Capodanno con Antonio Albanese impegnato nello spettacolo “Personaggi” al teatro Europauditorium.

Ricordiamo infine l’ordinanza del sindaco Merola che ha vietato l’utilizzo di petardi fino alle ore 7 del 1 gennaio: come si diceva, un capodanno in controtendenza.

I migliori video del giorno