Nuova giornata complicata per tutti i pendolari d'Italia: sono infatti previsti disagi per via dello sciopero dei mezzi pubblici indetto per oggi 17 febbraio 2014 dai sindacati Filtc-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl FNA e Faisa-Cisal di Firenze. Non si tratta di un'agitazione di carattere nazionale, bensì di carattere prettamente regionale che in ogni caso interesserà diverse città dello Stivale. Andiamo a vedere nel dettaglio quali saranno i capoluoghi principali che vedranno lo stop del trasporto pubblico.

Sciopero 17 febbraio 2014: disagi a Roma 

Situazione sulla carta gestibile quella che dovrebbe profilarsi a Roma: nella capitale si fermeranno solamente i bus extraurbani della Cotral, i cui dipendenti incroceranno le braccia per tutta la giornata, fatta eccezione per le fasce orarie di garanzia che andranno da inizio servizio fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20.

Nessuna congestione e paralisi della città: metropolitana, tram e treni funzioneranno senza nessuna restrizione. 

Napoli, blocchi a metro, funicolari e bus

A Napoli lo stop riguarderà i sindacati di base: si fermeranno la Linea 1 e la Linea 6 della metropolitana dalle 9 alle 14, le quattro funicolari dalle 9,20 alle 13,30, i bus dalle 9,30 alle 13,30, la Linea Cumana e quella Circumflegrea.

Stop anche a Modena e Pisa 

Lo sciopero riguarderà anche le città di Modena, con lo stop degli autisti per tutta la giornata, e di Pisa, con il blocco dei mezzi pubblici da inizio servizio alle 5,30, dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 15,30 fino a fine servizio. #sciopero generale