Tante sono le novità provenienti dal comune di Milano, a favore dei disoccupati, di chi ha perso lavoro, e chi è precario.

Sono stati stanziati infatti, dal comune di Milano, ben 460 mila euro per gli abbonamenti annuali urbani per chi è disoccupato. Ma non finisce qui, saranno investiti 1,7 milioni di euro per far rientrare nel mondo del lavoro tutti coloro che lo hanno perso, e 700 mila euro sono per le aziende in modo da incitarle ad assumere lavoratori, diminuendo così il tasso dei disoccupati.

La parte che interessa adesso, e che tratteremo, è quella degli abbonamenti ATM gratuiti.

Come richiederlo?

Per accedere al bando ovviamente bisogna possedere dei requisiti: per i cittadini italiani, bisogna dimostrare di avere la residenza a Milano, per quelli europei invece il procedimento è diverso, bisogna prima iscriversi all'anagrafe a Milano, ed infine chi è extracomunitario può accedere al bando nel momento in cui attesta di possedere il permesso di soggiorno valido.

Possono accedere coloro che hanno un'età compresa fra i 18 e i 35 anni, che presentano la disponibilità (rilasciata dal Centro dell'Impiego) e che o siano disoccupati, o che abbiano un contratto a tempo determinato, a progetto, o apprendistato e che non superino i 20.000 euro di ISEE l'anno.

Per presentare la domanda e avere le informazioni sulle date di scadenza, è preferibile recarsi in un centro ATM o sul sito web, o direttamente al comune di Milano, dove sono disponibili anche tutte le modalità e le domande cartacee, entro e non oltre la metà di marzo circa.

Ovviamente, gli abbonamenti saranno disponibili fino ad esaurimento dei fondi messi a disposizione.