Nonostante sia tempo di crisi e di attentati terroristici, da parte di molte persone non cessa il desiderio di trascorrere una vacanza lontana dalla solita routine di tutti i giorni, cosicché abbiamo pensato di documentarvi su quali siano i paesi da evitare in base alle indicazioni fornite dal sito online della Farnesina, in modo tale che possiate prevenire e sottrarvi a qualsiasi esperienza violenta, affinché abbiate la possibilità di organizzare le vostre #vacanze estive nella massima sicurezza e tranquillità.

Vacanze estate 2015: elenco dei paesi da evitare

Come ben saprete la Farnesina è in grado di indicare le località dove non è consigliato recarsi in viaggio, a causa dell'altissimo pericolo di atti terroristici e sequestri, specialmente nei riguardi dei cittadini di origine straniera.

Pertanto è importante informarvi sui paesi dove si registrano gli avvisi di allerta, a nome del Ministero degli Affari Esteri.

  • Afghanistan; Algeria; Angola; tra Arabia Saudita e Yemen; Azerbaijan aree di confine con l'Armenia;

  • Bahrein; Bangladesh; Belgio; Burkina Faso; Burundi;

  • Cambogia; Camerun; Ciad; Congo;

  • Ecuador zona di confine con la Colombia; Egitto; Emirati Arabi Uniti; Eritrea; Etiopia;

  • Federazione Russa; Francia;

  • Gabon; Gambia; Ghana; Gibuti; Giordania;

  • Haiti; Honduras;

  • Indonesia; Iraq; Israele;

  • Kenya;

  • Liberia; Libia;

  • Macedonia, ex Repubblica Jugoslava; Marocco; Mauritania; Messico nello Stato di Guerrero; Mozambico;

  • Niger; Nigeria;

  • Oman;

  • Pakistan; Papua Nuova Guinea; Paraguay;

  • Qatar;

  • Repubblica Centrafricana; Repubblica Democratica Del Congo; Ruanda;

  • Senegal; Serbia; Siria; Somalia; Sudan del Sud; Sudan;

  • Tagikistan; Territori Palestinesi; Thailandia nelle province di Si Sa Ket (distretto di Kantharalak); Timor Leste; Tunisia; Turchia;

  • Ucraina; Uganda; Uzbekistan;

  • Yemen. #Viaggi Low Cost #Isis



Nel precisare che molti paesi del mondo condividono il rischio di attentati terroristici, la Farnesina consiglia a tutti i connazionali di registrare i propri dati anagrafici e quelli inerenti al viaggio sul sito online DoveSiamoNelMondo. Inoltre il Ministero degli Affari Esteri suggerisce di comunicare i possibili spostamenti che si effettuano sul luogo all'Ambasciata d'Italia. Se desiderate ricevere ulteriori informazioni sulle Novità Viaggi 2015, non dovrete far altro che cliccare il tasto "Segui" in alto a destra vicino al nome dell'autore.