10

L'Ogliastra è una splendida parte della Sardegna non molto conosciuta e nettamente meno costosa in confronto alle sue "sorelle maggiori" come la Costa Smeralda e Villasimius, ma è un viaggio che varrebbe la pena di fare almeno una volta. Una parte della Sardegna nettamente meno turistica in confronto alle altre, ma certamente più caratteristica con la sua meravigliosa macchia mediterranea più brulla e i colori della terra bruciata dal sole. L'aria frizzante marina si fonde al profumo dei mirti in fiore e alle numerose piante di oleandro, caratteristici di questa meravigliosa terra. Le montagne offrono un panorama che lascia spazio all'azzurro del mare e ad orizzonti in cui il sole riflette il proprio bagliore sulle acque lucenti.

Una tappa che rende perfettamente l'idea di ciò che è stato descritto è la città di Baunei, 480 metri di altitudine dove si possono ammirare le cime più alte della catena montuosa del Gennargentu.  

Baunei è famosa per il Golgo, un foro naturale sul fianco della montagna di cui si narra una curiosa leggenda: a quanto pare non è mai stato trovato il fondo. Il parco naturale che lo circonda brulica di vegetazione caratteristica delle zone e di animali selvatici come asini, maiali e mucche del tutto in armonia con la presenza dell'uomo. Scendendo giù per un sentiero percorribile solo a piedi o a cavallo si raggiunge la splendida spiaggia di Cala Goloritzè, monumento Naturale della Regione Sardegna, con le sue acque limpidissime, e famosa per il pinnacolo di 143 mt. che sovrasta la cala.

I migliori video del giorno

Scendendo da Baunei, a circa 8,5 km di suggestivi panorami e curve, troviamo il comune di santa Maria Navarrese dove è possibile ammirare una splendida spiaggia di sabbia granulosa e sassi con un fondale meraviglioso e brulicante di pesci.  

Altro punto di grande interesse nella costa ogliastrina e certamente il comune di Tortolì uno dei centri turistici più grandi e sviluppati della zona. Una città dove troviamo i maggiori servizi, considerata il punto nevralgico del divertimento serale e dove sono ospitati numerosi ristoranti che potranno offrirvi i diversi piatti della tradizione ogliastrina come i culurgiones a sacchetto e specialità di carne. Da metà luglio sino a settembre le serate sono movimentate da numerosi appuntamenti ludici e culturali organizzati dal comune stesso e dalle colorate bancarelle che percorrono il corso principale della città. La tradizione dei balli e la musica regionale si fonde alla modernità degli incontri presenti nella zona.

Fa parte del comune di Tortolì il Lido di Orrì dalle sue acque limpidissime e la spiaggia di sabbia bianca e finissima.

Ideale per le famiglie con bambini piccoli e per chi vuole una vacanza solo mare, sole e relax.  Chi ha voglia di vedere le varie cale della zona può prenotare una gita in battello che parte da Arbatax e dura tutto il giorno e dove si toccano tutte le più belle e importanti dell'Ogliastra come cala Luna, cala Sinine, Cala Mariolu (una delle spiagge più belle di Italia), la suggestiva grotta del Bue Marino, cala Biriola, la grotta del Fico. Numerosi sono i siti nuragici dislocati nella zona come la Necropolis con le Domus De Janas o villaggio delle streghe a Talana. Chi va in Ogliastra rimane affascinato per la bellezza della sua cultura e della terra che offre numerose opportunità di scoperta a chi vuole veramente conoscere la meravigliosa cultura sarda. Un viaggio che almeno una volta nella vita vale la pensa di fare e condividerlo con tutta la famiglia.