Il Titanic ritorna in tutto il suo splendore e con una nuova vita lontano da quel tragico destino che lo ha condotto in fondo al mare 104 anni fa, il 14 aprile 1912. Da molti anni si parla di ricostruire il Titanic e oggi arriva la conferma: il Titanic farà il suo viaggio inaugurale nel 2018.

Titanic II: dopo 104 anni la nave prende di nuovo il mare

La tragedia del Titanic è una delle pagine più tristi della nostra storia, dimenticata per qualche tempo e riaffiorata dopo l’uscita nel 1999 del famoso film con Leonardo DiCaprio e Kate Winslet per la regia di Cameron. Il film spinse molti a documentarsi sul famoso transatlantico, dando il via a numerosi libri, documentari e ricerche di testimonianze sulla notte del naufragio.

I miti e leggende sullo sfarzo del Titanic, sulle importanti personalità a bordo e sui particolari di quella notte sono diventate all’improvviso di grande interesse per tutti. Di conseguenza da più di 10 anni si parla di costruire un secondo Titanic, identico all’originale sia esternamente che internamente e probabilmente stavolta con più scialuppe. Il progetto sembra aver preso forma grazie al miliardario australiano Clive Palmer che sembra aver dichiarato che il varo della nave verrà fatto nell’aprile del 2018.

In viaggio verso la Cina e poi Dubai

La conferma ufficiale per il momento non c'è e ancora una volta sul Titanic sembra esserci un velo di mistero. Tutto ciò che sappiamo è che con molto probabilità il viaggio del Titanic non sarà quello originale che dall’Inghilterra conduceva a New York, ma seguirà una rotta ben più commerciale sulla linea delle esigenze di oggi, direzione Jiansgu in Cina e poi verso Dubai.  La costruzione della nave potrebbe superare i 500 milioni di dollari, avrà un peso di 56 mila tonnellate, con una lunghezza di 269,15 metri e un’altezza di 52 metri circa.

I migliori video del giorno

Il Titanic II avrà dieci ponti, un equipaggio di 900 persone e una portata massima di 2400 passeggeri. Ancora non si conosce il prezzo del biglietto, ma sicuramente visto l’eccezionalità del progetto non sarà sicuramente low cost.

Questo di Clive Palmer non è il primo progetto sul nuovo Titanic che cerca di prendere forma, ma in passato altri costruttori ci avevano già provato, ma purtroppo senza riuscirci a causa delle norme di sicurezza ormai datate visto che la nave si basa su un progetto dei primi del ‘900 con molte strutture in legno oggi giorno non più approvate. Voci maligne dichiarano che anche in questo nuovo progetto del Titanic II ci sia qualche problemuccio proprio legato alla sicurezza e che per questo le notizie siano ancora poche e frammentate. #Cinema #La tua vacanza #Viaggi Low Cost