Mantova è la capitale italiana della cultura nel 2016, seguita da Pistoia nel 2017 e Matera nel 2019. Affacciata sul corso del fiume Mincio, Mantova è la città d’arte della regione Lombardia al confine con l’Emilia Romagna, famosa per il dominio dei Gonzaga, famiglia nobiliare del 1400. Dichiarata, nel 2008, dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità per la presenza di moltissimi palazzi storici, chiese, musei e opere d’arte.

Cosa visitare a Mantova, città dei Gonzaga?

Il Castello di San Giorgio, costruito nel 1300, ospita la Casa Degli Sposi, opera del pittore Andrea Mantegna, in omaggio alla famiglia dei Gonzaga. Di seguito, si trova il Palazzo Ducale che si affaccia su Piazza Sordello, residenza della famiglia nobile.

Nel lato destro della piazza è ubicato il Duomo di Mantova, dedicato a San Pietro. Cattedrale di stile romanico con aggiunta di gotico, è stata ristrutturata da Giulio Romano nel 1500 dopo un disastroso incendio che colpì la città. Da non perdere è la Chiesa di Sant’Andrea dove si può ammirare il monumento funerario ad Andrea Mantegna. Ulteriori palazzi che testimoniano la presenza e la vita della famiglia Gonzaga sono Palazzo Te, affascinante e misteriosa residenza costruita da Leon Battista Alberti su ordine di Federico II Gonzaga, utilizzata dal marchese per i suoi svaghi, Palazzo San Sebastiano, luogo di riposo per la famiglia.

Cosa fare durante questo periodo a Mantova?

Con il vicinarsi delle vacanze natalizie, Mantova ospita dall’8 dicembre 2016 a gennaio 2017, i mercatini di Natale. Essi sono strutturati su tipiche casette di legno che ospitano tantissimi espositori artigianali dove si possono acquistare decorazioni, bricolage, composizioni natalizie ed originali e affascinanti regali per il vostro piacevole Natale e per vostri cari.

I migliori video del giorno

Ad accompagnare gli stand saranno presenti numerossissimi eventi: spettacoli di animazioni, la presenza di Babbo Natale, una pista di pattinaggio sul ghiaccio e un trenino natalizio che vi guiderà per le vie del centro storico.