3

State organizzando il vostro viaggio negli States? Perché non trascorrere il Capodanno a New york? in ogni caso, bisogna essere sicuri di non tralasciare nulla. Date un sguardo alla lista che segue per essere certi di aver inserito tutto nel vostro programma di viaggio. Quando si va a New York per la prima volta e magari senza aver molto tempo a disposizione, è molto facile sentirsi un po' disorientati e ritrovarsi a dover fare molte cose di fretta. Per questo, partire da casa già con le idee chiare e preparati è di fondamentale importanza.

Una carrellata dei grandi classici ci aspetta per iniziare la vostra vacanza già da casa!

I parchi per rilassarsi

Central Park: in una parola RELAX.

Prendetevi un paio d’ore per camminare in mezzo al verde di questo magnifico parco o, se volete fare come i veri americani, prendete qualcosa da mangiare da asporto e fate un bel pic-nic. Se siete con dei bimbi e avete tempo a disposizione, Central Park ospita anche uno zoo molto carino con annesso teatro per spettacoli, negozio dedicato e area ristoro dove non mancano pizzette, hot dog ed hamburger. In una bella giornata di sole è piacevole anche fare un giro in canoa sul ”The Lake” per poi rigenerarsi nel bar o ristorante con vista lago. Occhi ben aperti, è possibile incontrare anche qualche Vip. Pochi mesi fa, Tom Hanks è stato sorpreso a Central Park mentre si faceva immortalare nelle foto ricordo di una coppia di neo sposi.

Bryant Park: una vera chicca cuore di manhattan, a due passi da Times Square.

I migliori video del giorno

Piccoli punti ristoro, sedie e tavolini lo rendono la meta ideale per un break e per recuperare le energie. Tenete d’occhio il calendario eventi, è molto ricco e quasi ogni giorno c’è in programma qualche attività, solitamente gratuita. Imperdibile l'appuntamento con il cinema all’aperto che prende luogo nel periodo estivo ogni lunedì sera. Quando ricapita un cinema all’aperto con vista sull’ Empire State Building?

Appena dietro il parco vi è la NYC Public Library, l’ingresso è gratuito e dedicarci un po’ di tempo ne vale sicuramente la pena!

I quartieri

Soho: Molto caratteristico per le architetture, era il quartiere degli artisti durante gli anni ’70. Oggi meta per lo shopping!

China Town: Souvenir, souvenir e ancora souvenir! Fate un salto dentro al tempio Buddista. Al suo interno, per un dollaro, potete pescare il vostro bigliettino della fortuna. Tentar non nuoce. Si sviluppa su un quartiere molto grande e sarà divertente scoprire quante cose particolari si possono acquistare.

Little Italy: Oramai ridotta ad una sola strada nel mezzo di Chinatown, potete trovare qualche ristorante e negozio ma nulla di così caratteristico italiano.

Wall Street: Economia, borsa e finanza, lo rendono il distretto finanziario di NY. Passarci nell’orario di entrata o uscita dei lavoratori dai loro uffici vi fa sentire come in un film. Tutto va veloce, gli uomini d'affari americani non hanno tempo da perdere. Più si lavora, più si ottengono risultati. In questa zona, si trova la famosa statua in bronzo del toro e la bambina che, con posa sfidante, si posiziona davanti a lui.

Gli skyline più famosi

Per quanto riguarda gli skyline nei quali è possibile salire previo acquisto del biglietto, non c'è molto da dire. Bisogna solamente salirci, ammirare e riempirsi gli occhi di tanta bellezza. I principali sono tre e non mi sentirei di escluderne nessuno in quanto ciascuno offre un panorama diverso sia per visuale che per altezza.

Empire State Building: Lui, lo storico, maestoso e inconfondibile Empire. Non serve aggiungere altro. non perdete l'occasione di salirci e godetevi il panorama.

Top of the Rock: vi fa brillare gli occhi con la sua vista sull’Empire. Andarci al tramonto/sera sarebbe l’ideale per vedere anche l'Empire State Building illuminato.

One World Trade Center: altissimo, lucidissimo, imponente, non serve aggiungere altro per descrivere l’edificio più alto di NY. Non vi dico altro per non rovinarvi la sorpresa, ma l’esperienza sarà indimenticabile già non appena salite in ascensore.

I mercati, strade e piazze

Times Square: da vedere sia di giorno che di sera (quando a mio parere è più bella). Negozi, luci, campagne pubblicitarie su grandi schermi rendono unica questa piazza. Qui c’è il ristorante di Bubba Gamp, del noto film "Forrest Gump". In questo ristorante le specialità sono a base di gamberi. Se preferite un ricco hamburger, a pochi passi di distanza c’è l’Hard Rock Cafè con l’annesso Souvenir Shop per acquistare la classica T-shirt e non solo!

Chelsea Market: Ex fabbrica dei biscotti Oreo, oggi è un grande market al coperto. Cibo di qualsiasi tipo e nazionalità.. Anche i palati più esigenti verranno soddisfatti. Consiglio di andarci per pranzo in quanto, al pomeriggio chiude presto e rischiate di non trovare la giusta atmosfera che solitamente vi è in questo posto. Inoltre, vi sono dei negozi di accessori, abbigliamento e souvenirs. Dopo una bella mangiata a Chelsea Market, quello che ci vuole è una passeggiata sull’High Line che si trova proprio lì vicino. Si tratta di un giardino sopraelevato che vi fa dimenticare per un po’ la confusione di taxi, bici, sirene e clacson vari! Questa passeggiata, lunga quasi 2 km e mezzo, vi porta fino alla 30 Street e lungo il percorso vi aspettano punti panoramici, punti ristoro e decorazioni/installazioni artistiche.

Rockefeller Plaza: chi non associa l’albero di Natale e la pista di pattinaggio sul ghiaccio al sentir nominare questa piazza? D’inverno si respira la vera atmosfera natalizia. La cerimonia di accensione delle luci dell'albero di Natale è un evento molto atteso dai newyorkesi e dai turisti che hanno la fortuna di visitare la città in questo magico periodo.

Union Square: Nel cuore di Midtown una grande piazza con un piccolo parco nel centro. Oltre ai numerosi eventi musicali e culturali in programma durante tutto l'anno, in questa grande piazza circolare, prende luogo uno dei più bei mercati ortofrutticoli (e non solo) di Manhattan. Dal 1936, fino a 140 stand popolano la piazza con frutta e verdura biologica, fiori, piante, dolci, torte e pane fatti a mano, uova, pesce e formaggi. Conoscere i produttori locali è molto interessate. Sono disponibili a raccontarti il loro lavoro e distribuiscono molto volentieri dei generosi assaggi. Con una breve passeggiata, potete raggiungere il Flatiron Building, famoso edificio che se guardato dalla giusta prospettiva appare piatto.

Fifth Avenue: Shopping, shopping e ancora shopping! Non prendetemi troppo alla lettera, per fare acquisti in questa famosa Avenue, bisogna avere un portafoglio bello pieno ma, in ogni caso, Tiffany è una tappa che non può mancare! Il terzo piano, quello a cui solitamente puntano i turisti è dedicato ai gioielli meno costosi. Donne e ragazze, ricordatevi di farvi immortalare anche voi davanti alla vetrina di questa gioielleria con un bel cornetto, per sentirvi per un attimo come Audrey Hepburn nel film Colazione da Tiffany. Oltre a brand di lusso e alla Trump Tower, innumerevoli negozi sapranno soddisfare la vostra voglia di shopping.

Ultimi ma non meno importanti

Statua della Libertà: Chi preferisce ammirarla da lontano prendendo il Ferry gratuito per Staten Island e chi preferisce prendere il biglietto ed andare proprio ad immortalare la Lady da vicino. L’esperienza di andare a Liberty Island secondo me, va fatta. Con il prezzo del biglietto è incluso il trasporto e l’audioguida che potete ritirare una volta sbarcati. Mozzafiato anche il panorama di Manhattan.

Memoriale delle Torri Gemelle + museo: commovente, toccante. Dopo la tragedia dell' 11 settembre, hanno fatto un ottimo lavoro di ricostruzione. Fermarsi e pensare che al posto di dove siete voi in quel momento, c’erano le due torri, simbolo dell’america, fa venire i brividi. Il museo merita molto: vi aspetta una ricostruzione perfetta e dettagliata di quella giornata. Vi fanno rivivere minuto per minuto quello che è successo. Al suo interno poi vengono custoditi resti della struttura delle torri e tutto ciò che è stato ritrovato tra le macerie.

Ponte di Brooklyn: ultimo ma non per questo meno importante, il ponte di Brooklyn. Semplicemente meraviglioso. Attraversarlo è un emozione unica ed esperienza che non può mancare in un viaggio a Ny! Andate verso Dumbo, il quartiere sottostante il ponte, nel tardo pomeriggio per godere del tramonto del sole su Manhattan. Cenate in uno dei fantastici posticini che circondano il quartiere e non appena si fa buio, fate brillare i vostri occhi di fronte tanta bellezza. Un panorama così vi entra nel cuore e nella mente per sempre.

I musei: (particolarmente interessanti e affollati nei giorni di pioggia). Li racchiudo tutti in un’unica categoria perché sono veramente molti. Tutti gli appassionati d’arte, devono mettere in conto molto tempo extra visitarli tutti! Tra i più famosi: Moma, Metropolitan (non dimenticatevi di salire sul rooftop di quest' ultimo!), Museo di storia naturale, Whitney museum e il Guggenheim museum. In quest'ultimo sarebbe interessante vedere anche la discussa opera di Maurizio Cattelan che ha sollevato tanto scalpore.

Durante la settimana, a giorni alterni, uno o più musei sono ad ingresso gratuito (o ad offerta libera) mentre altri, sono sempre ad offerta libera. Controllate il sito ufficiale del vostro museo preferito prima di pagare il biglietto a prezzo intero e approfittare di questo grande vantaggio che viene offerto!

Spero abbiate preso nota di tutto, non mi resta che augurarvi buon viaggio!