Punta Palascia è stato il luogo dell'Italia dove è sorta la prima alba del nuovo anno. I paesaggi della nostra Penisola dove il sorgere dei primi anni'20 del nuovo millennio sembra aver creato con la natura circostante dei dipinti d'Autore, appartengono alla costiera amalfitana.

L'alba al Faro di Punta Palascia

L'inizio di ogni nuovo anno rappresenta un appuntamento fisso con la bellezza paesaggistica dell'Italia. Ad Otranto, in provincia di Lecce, Punta Palascia, o Capo d'Otranto, è il luogo che si trova più ad Oriente del Bel Paese e, per questo motivo, offre momenti unici per vedere la prima alba d'Italia.

Al Faro di Punta Palascia, sulla scogliera a picco sul mare del Salento, numerose persone si ritrovano, ogni anno, nonostante il freddo delle prime ore del giorno perché, di solito, la loro attesa è ben ripagata da uno spettacolo suggestivo della Natura che sembra dipingere, gradualmente, l'orizzonte di un tenue colore vermiglio.

L'inizio del nuovo anno a Positano

Uno dei diamanti paesaggistici della costiera amalfitana è Positano, meta turistica nota per le stradine strette e scoscese e per le spiagge di ciottoli. Su una di esse, la caratteristica spiaggia Grande di Positano, chiamata la "Rotonda", la città ha festeggiato il nuovo anno con spettacoli musicali e prelibatezze della gastronomia che hanno allietato l'attesa di tutti coloro che erano radunati lì.

Il borgo è, da sempre, un luogo privilegiato per vedere l'alba del nuovo anno quando le prime luci del giorno si riflettono sulle onde del mare cristallino delle coste della Campania illuminando il paesaggio circostante con gradazioni di colori dell'oro, del blu e del rosso vermiglio.

Il sorgere dell'ultimo anno del secondo decennio del XXI secolo

L'alba del 2020 è stata anche l'alba dell'ultimo anno del secondo decennio del terzo millennio. Nonostante ciò è abbastanza diffuso l'errore di considerare l'anno 2020 come il primo di un nuovo decennio, cioè il terzo del XXI secolo. Gli autori de Il decennio che non c'è propongono un rimedio per evitare di commettere questa frequente distrazione: i millenni, e il discorso è analogo per i decenni, iniziano con 1 come numero finale e finiscono con 0 come numero finale.

Il secondo millennio, ad esempio, è durato dal 1°gennaio del 1001 al 31 dicembre dell'anno 2000 incluso. È stato definito il millennio dell'Europa occidentale per il ruolo importante svolto dal Continente Antico sugli equilibri dello scacchiere internazionale. Per la sua Storia millenaria, il Vecchio Continente è, da sempre, conosciuto come culla del Mondo occidentale nonché dell'umanità perché la cultura europea ha influenzato, non poco, quella degli altri Continenti, in particolare quelli verso i quali sono state frequenti le migrazioni ( America e Oceania). Analogamente, gli anni del decennio compreso tra il 2001 e il 2010, incluso, sono denominati anni 2000 o anni zero. E' questo il decennio breve per la velocità delle innovazioni e per il periodo percepito come breve tra il 2001 e il 2008, l'inizio della crisi economico-politica del decennio successivo.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!