Malta, lo Stato europeo più piccolo, arcipelago di isole frequentato da tanti europei alla ricerca di vacanze rilassanti, riapre al turismo dall'1 giugno. L'arcipelago ha infatti raggiunto l'obiettivo di avere vaccinato il 50% della popolazione ed è pronto per la stagione estiva.

Malta, l'arcipelago al centro del Mediterraneo

Cosa cercano gli italiani in vacanza a Malta? Sicuramente la cultura, nell'isola di Malta, i viaggiatori vogliono esplorare e scoprire gli insediamenti che l'hanno difesa nei secoli dagli attacchi nemici. La natura con l'isola di Comino che è la più incontaminata delle tre che costituiscono l'arcipelago e regala dei paesaggi meravigliosi, tra cui la Blue Lagoon, ideale per le immersioni.

Il buon cibo ed il relax che contraddistinguono Malta con oltre 300 giorni di sole all'anno. Tra le specialità culinarie, il formaggio di Gozo è molto famoso, da mangiare in piatti tipici come la Ftira e il Fenek, o semplicemente spalmandolo sul pane fresco, come fanno i maltesi, abbondantemente inzuppato di olio.

Malta, l'obiettivo della vaccinazione al 50%

Il premier maltese Robert Abela ha dichiarato lo scorso 25 aprile che oltre il 50% della popolazione adulta ha ricevuto almeno una dose del vaccino. Sono stati vaccinati con la seconda dose circa il 20% dei cittadini maltesi, per un totale di 100.686 seconde dosi somministrate nel giorno dell'unità d'Italia. Malta ha iniziato quindi a somministrare il vaccino a tutte le fasce di popolazione.

Ad oggi hanno ricevuto il vaccino il 93% delle persone con più di 85 anni, l'89% sopra gli 80 anni e il 90% dei cittadini con oltre 70 anni. Stupisce il dato sopra i 60 anni rispetto agli altri Paesi europei: l'85% degli ultrasessantenni ha ricevuto almeno una dose di vaccino. Da qui l'obiettivo dell'apertura al turismo dall'1 giugno da parte dello stesso premier in una recente conferenza stampa.

Feel free again, la campagna per tornare sull'isola

La scorsa estate, in piena stagione turistica, i viaggiatori che tornavano da Malta, erano stati obbligati a sottoporsi al tampone vista l'esplosione di casi nell'arcipelago. La campagna che sarà invece lanciata per questa stagione è 'Feel free again' per ridare ai viaggiatori quella libertà di muoversi, viaggiare, sperimentare che solo una vacanza all'aria aperta può trasmettere.

Dall'ufficio di Roma di Malta Tourism Authority, segnalano inoltre che sono ben 20 i collegamenti diretti con l'arcipelago per l'estate 2021 con quattro nuovi aeroporti: Brindisi, Genova, Lamezia Terme e Trapani che saranno finalmente uniti a Malta con un volo diretto. I collegamenti via mare dalla Sicilia saranno raddoppiati, sempre da Augusta, attraverso catamarani veloci della Ponte Ferries Ltd e con i traghetti da Pozzallo operati dalla compagnia Virtu Ferries.

Le lingue parlate a Malta

A Malta le lingue ufficiali sono l'inglese e il maltese, ma oltre il 40% dei cittadini parla anche l'italiano, vista la vicinanza alla Sicilia e l'insegnamento della nostra lingua in tutte le scuole dell'arcipelago.

A Malta, si ricevono tutti i canali tv italiani ed una parte della popolazione (circa il 2%) usa l'italiano come prima lingua. Tra natura e cultura, relax e facilità di spostamento, l'arcipelago di Malta potrebbe essere tra le mete più gettonate dell'estate 2021 con le tre isole maggiori Malta, Gozo, Comino, che potrebbero essere richieste da tanti italiani che prenotano le vacanze da soli o si affidano ad un'agenzia di Viaggi nella scelta del loro viaggio.

Le attrazioni turistiche

Ci vorrebbe una guida turistica per illustrare cosa vedere a Malta, ma ecco qualche spunto per il prossimo viaggio. Oltre alla capitale La Valletta a cui dedicare almeno una giornata intera, nell'isola di Malta ci sono piccoli porti caratteristici tra cui Marsaxlokk in cui ammirare i luzzi, le imbarcazioni tipiche maltesi.

Nell'interno una tappa obbligata è Mdina, l'antica capitale, conosciuta come Città Notabile. Ci si può arrivare comodamente in autobus. A Gozo purtroppo è crollata la Finestra Azzurra, un meraviglioso arco sul mare. Ma non si può andar via da Malta senza avere fatto una foto alla Rocca del Generale ed avere esplorato i templi megalitici di Ġgantija, risalenti all'età del rame. A Comino, oltre alla Blue Lagoon, tutti gli appassionati di cultura visiteranno la Torre di Santa Maria, fondata dall'Ordine dei Cavalieri nel 1618. Ma, dopo un anno di pandemia, i turisti che arriveranno a Malta cercheranno sicurezza, relax e benessere, ritrovando quell'armonia con sé stessi, importante per ritornare a sentirsi liberi e felici attraverso un viaggio di piacere.

Segui la pagina Viaggi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!