Coincidenze aliene della vita: nella stessa settimana in cui nelle sale italiane esce Arrival di Denis Villeneuve (19 gennaio), il Centro Ufologico Nazionale festeggia il mezzo secolo di attività (21 gennaio). Arrival è una pellicola ufologica sul linguaggio, la comunicazione ed il contatto, elementi alla base della ricerca scientifica del CUN fin dal 1967, anno in cui nasce come “Centro Unico Nazionale per lo studio dei fenomeni ritenuti di natura extraterrestre” (poi Centro Ufologico Nazionale dal 1973). Oggi il CUN resta tra i centri civili di studi ufologici più longevi del pianeta come lo scandinavo Skandinavisk #UFO Information (SUFOI), il francese Lumieres Dans La Nuit (LDLN) ed i britannici Flying Saucer Review (FSR) e British UFO Organization (BUFORA).

Pubblicità
Pubblicità

Arrivo

Arrival, tratto dal racconto di Ted Chiang “Storie della tua vita”, segue una scia che ad Hollywood ogni venti anni illustra la tematica extraterrestre diversamente da kolossal ultraspettacolari come Independence Day: è il filone di Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo (di Steven Spielberg, 1977) e Contact (di Robert Zemeckis, 1997), in cui si riflette su che tipo di contatto e quali comunicazioni realizzare senza malintesi con civiltà di altri pianeti. E se già il SETI (Search for Extra-Terrestrial Intelligence) con il suo SETI Post Detection Protocol ha predisposto un vademecum in caso di contatto alieno e preparazione delle masse, anche il CUN negli anni ha lavorato su questo fronte: come consulente attivo al lancio italiano proprio di “Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo”, come relatore ufficiale nel SETI Post Detection Protocol e come artefice dei “Protocolli per il conseguimento del Contatto Iniziale con extraterrestri presenti sul pianeta Terra”.

Pubblicità

I Protocolli di Contatto

I Protocolli del CUN non solo danno valore ad Arrival come un film ben poco di “fanta” ma parecchio di “#scienza” (vedere per credere); ma evidenziano che, per un iter di contatto effettivamente al sicuro da ogni tipo di equivoco, “Considerando la complessità dell’intera operazione e l’impatto estremamente profondo che potrebbe avere sull’intera umanità terrestre, il candidato ideale per questo processo è una organizzazione internazionale o un raggruppamento di uno o più soggetti dove una o più organizzazioni internazionali giocano il ruolo principale”.

Arrivi e nuovi traguardi

Protagonista di Arrival è una linguista, una vera rarità in una pellicola sugli UFO dentro un #Cinema da anni vincolato ai grandi incassi di film con supereroi ed invasioni da altri mondi. Forse la sfida di Villeneuve, attualmente sul set del sequel di Blade Runner, è proprio suggerire che temi come l’ufologia possono andare anche oltre una trama basata solo su effetti speciali costosissimi e alieni cattivi per forza.

Pubblicità

Il CUN questo lo sostiene da sempre, e difatti dal 1993 a oggi sono oltre cinquanta i congressi scientifici annualmente organizzati nella repubblica di San Marino (per tacere degli incontri che dal 1967 sono programmati ogni anno in tutta Italia). Un grande impegno che però, dopo mezzo secolo, vale ancora la pena di onorare complice pure l’indubbia rilevanza raggiunta a livello istituzionale, scientifico, politico e mediatico. Senza contare la grande diffusione tra un pubblico molto più consapevole ed aggiornato. E forse, in cinquanta anni di attività ininterrotta, è proprio quest’ultima la soddisfazione più importante.