Pubblicare le foto [VIDEO]dei propri figli sul web da oggi in poi potrà costare molto caro. Per la prima volta in Italia viene stabilita, infatti, una multa da parte del giudice ai danni di un genitore che avrebbe violato la privacy del figlio. Il giudice si sarebbe basato sull' articolo 96 e, in particolare, sul diritto d’autore inerente la legge 633 -1941 che prevede che il ritratto di una persona non può essere esposto al pubblico senza l’esplicito suo consenso.

Multa per foto di figli minori pubblicate in rete

I giudici, sempre più spesso, sono portati a condannare i genitori che pubblicano indiscriminatamente le foto dei propri figli minorenni sul web.

Ma questa volta, se la mamma non rispetterà l’ordinanza del giudice di rimuovere tutto il materiale fotografico dal social che riguarda suo figlio di sedici anni sarà obbligata a versare la notevole cifra di 10mila euro stabilita dal giudice a favore di suo figlio. Questa anomala condanna nascerebbe in seguito alle ripetute lamentele del sedicenne che avrebbe continuamente protestato sull'abitudine dei propri genitori, coinvolti in una combattuta separazione e che avrebbero postato sul web notevoli dettagli e foto della personale vicenda familiare. Pubblicazioni che avrebbero messo, sistematicamente, in notevole imbarazzo e disagio il ragazzo, che avrebbe di conseguenza chiesto al giudice di potersi trasferire per proseguire i suoi studi lontano dalle beghe dei suoi genitori. Si tratterebbe di un caso unico in Italia senza precedenti e che detterebbe un ulteriore principio a tutela dei minori.

Foto dei figli minori: le regole delle immagini sui social

Già molti giudici avrebbero costretto diversi genitori a disattivare diversi profili dei social e a rimuoverne le foto pubblicate dei propri figli minori su #facebook e persino su Whatsapp. Le nuove disposizioni che regolano la gestione dell’immagine pubblica dei minori ora sarebbe entrata anche nelle possibili trattative e accuse nelle separazioni e nei divorzi. Sanzioni quindi al genitore che pubblica foto del minore sul web che vanno ulteriormente a rafforzare, la già prevista tutela dei minori attraverso l’articolo 16 stabilito dalla Convenzione sui diritti dei fanciulli del 1989. I genitori, quindi, che postano foto dei propri figli sui social network stiano bene in guardia dopo questa sentenza del giudice del tribunale di Roma e facciano molta attenzione sull’utilizzo delle foto dei figli sui social o come sfondo dei profili Whatsapp: si tratterebbe, infatti, di un possibile illecito che potrebbe portare oltre alla rimozione delle foto dei minori [VIDEO] per ordine del giudice, anche al pagamento di una multa sotto forma di denaro in favore dei figli interessati al problema. #foto sui social #foto sui social network