E' tempo di bilanci, dopo la conclusione dell'iter formativo per i neoassunti, che li hanno visti coinvolti in numerosi adempimenti obbligatori per il superamento dell'anno di prova e formazione. In questi giorni e nei prossimi, l'anno di prova sta volgendo a termine in numerose scuole, con la discussione della relazione finale prodotta su Indire. Nella molteplicità dei casi gli esiti della discussione sono favorevoli, con conseguente conferma del ruolo ed accesso a pieno titolo nel mondo della #Scuola. A conclusione dell'anno di prova, ci viene da chiederci a cosa è servito realmente?

Le finalità dell'iter formativo 

L'anno di prova e formazione è servito a verificare le competenze professionali dei docenti neoassunti, le quali sono state osservate nell'azione didattica svolta e nelle attività ad essa preordinate ed a essa strumentali, oltre che nell'ambito delle dinamiche organizzative dell'istituzione scolastica.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre, l'intero processo formativo, partendo dagli incontri di accoglienza e finale, laboratori formativi, attività di osservazione il tutto poi raccolto e strutturato all'interno della piattaforma online dell'Indire, è stato finalizzato a consolidare le competenze previste dal il profilo docente e gli standard professionali richiesti.

I commenti raccolti sul Web dai nuovi neoassunti

In questi giorni sul web, in modo particolare nei gruppo su Facebook dell'Anno di prova 2015/2016 neoassunti #Miur e Neoassunti e Formazione, i docenti stanno pubblicando foto dei nuovi neoassunti al termine del colloquio finale e lasciando numerosi commenti, ecco quelli che abbiamo selezionati:

  • Colleghi/e finalmente traguardo raggiunto anche per me!!! Volevo ringraziarvi tutti per i vostri consigli... anche se non sono intervenuta mai, ne ho fatto tesoro e sono stati utilissimi!!! In bocca al lupo a tutti voi e state tranquilli... è solo una formalità!;
  • Dopo un lungo e faticoso travaglio è venuta alla luce giorno 10/06/2016 la relazione finale anno di prova docente presso Miur. Oggi discussa.Un vincente è un sognatore che ha deciso di non mollare mai...HO VINTO!!!!!! Senza nessuna spinta, ma con costanza, impegno, sacrificio. Il mio esempio possa servire a tanti e soprattutto ai miei figli. Dedico tutto ciò ai miei genitori scomparsi;
  • È fatta anche per me e altre cinque colleghe! Colloquio molto tranquillo, sintesi del lavoro svolto, impressioni, criticità e riflessioni sull'esperienza di formazione in generale...

Per restare aggiornati sul mondo della scuola premete il tasto segui.