Forza Italia di #Silvio Berlusconi, favorevole all'approvazione dei ddl per amnistia e indulto 2014-2015 all'esame della commissione Giustizia del Senato della Repubblica, torna a sollecitare la riforma della giustizia e la riforma del sistema penitenziario oltre a provvedimenti contro il sovraffollamento carceri. "In Italia - ha detto il senatore di Forza Italia Altero Matteoli parlando con i cronisti a Firenze a margine di un convegno su carceri e pene - c'è un problema complessivo della giustizia - ha sottolineato il parlamentare azzurro - che passa anche la riforma penitenziaria".

Riforma giustizia, carceri, amnistia e indulto 2014-2015: Forza Italia in pressing sul Governo Renzi

La riforma della giustizia resta tra i temi più cari a Forza Italia, così come l'approvazione di #indulto e #amnistia 2014-2015 visto che è già sfumata l'ipotesi grazia per Silvio Berlusconi, che con provvedimenti di clemenza punta a risolvere qualche problema giudiziario.

Pubblicità
Pubblicità

Non a caso a pressare su amnistia e indulto al Senato, nella commissione Giustizia presieduta da Francesco Nitto Palma (FI), sono soprattutto i parlamentari azzurri. E' di Forza Italia il relatore di minoranza, il senatore Ciro Falanga, che ha già predisposto un nuovo testo per indulto e amnistia in attesa che presenti la sua proposta anche la relatrice di minoranza, la senatrice Nadia Ginetti del Partito democratico. La Velina Rossa, il foglio parlamentare vicino a Massimo D'Alema, ha già parlato di un possibile "accordo segreto", incluso nel Patto del Nazareno, tra il premier Matteo Renzi e l'ex premier Silvio Berlusconi sull'indulto e sull'amnistia; a sospettare un accordo Renzi-Berlusconi sulla riforma della giustizia e su misure che possano agevolare il Cavaliere è stato anche il leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo.

Pubblicità

Amnistia e indulto, spaccato il Pd di Renzi come su Jobs act, riforma pensioni e Legge di Stabilità 2015

Il Pd però, anche su amnistia e indulto, così come su Jobs act, riforma pensioni e Legge di Stabilità 2015, è spaccato e quindi prende tempo. Fortemente contrari a indulto e amnistia la Lega Nord di Matteo Salvini, il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni. "Serve anche una riforma della giustizia complessiva", sollecita invece Forza Italia attraverso le parole dell'ex ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Altero Matteoli. Oggi nel Paese "c'è una situazione carceraria tale che deve farci affrontare questo tema. C'è un problema - ha sottolineato il senatore di Forza Italia - che riguarda i detenuti ed uno che riguarda gli agenti che non ce la fanno più".

Sovraffollamento carceri, amnistia e indulto: presidio poliziotti penitenziari a Imperia

E a proposito di amnistia, indulto, sovraffollamento carceri e quindi problemi per i detenuti e per gli agenti di polizia penitenziaria le ultime notizie di oggi arrivano dalla Liguria.

Pubblicità

"La mancanza di un direttore al carcere di Imperia e il trasferimento del vicecomandante della polizia penitenziaria, unitamente alla carenza di personale e al parco mezzi ormai obsoleto" hanno spinto i poliziotti penitenziari del Sappe e della Uil penitenziari a protestare davanti al carcere. "In una sola parola chiediamo stabilità - ha dichiarato il segretario regionale del Sappe, Michele Lorenzo -. Non e' possibile - ha proseguito il dirigente sindacale - che l'attuale direttore (Francesco Frontirrè, ndr), in servizio già a Sanremo, venga per sole tre ore alla settimana a Imperia". Inoltre, ha aggiunto il leader del Sappe ligure, "c'è carenza di poliziotte".