L'Unione Europea, sull'argomento aria pulita nei centri urbani, pone deiseveri limiti a salvaguardia della tutela dei cittadini. Infatti sono fissati a35 i giorni in cui le polveri sottili possono sforare la soglia limite.

In Italia la situazione non è incoraggiante, molte città hanno unelevato tasso di inquinamento da Pm10 e tante altre non se la passano bene, seandiamo a considerare le polveri ancora più sottili. Le città che guidano laclassifica per inquinamento elevato da Pm10 sono Alessandria, Frosinone,Cremona e Torino.

Le grandi città come Milano, Roma, Napoli seguono, manascondono l'insidia peggiore delle polveri più pericolose, quelle con diametroinferiore ai 2,5 micron e che sono particolarmente dannose per i nostripolmoni.

La parte del paese maggiormente arischio rimane la Pianura Padana chepresenta ben 18 città tra le prime 20 posizioni della classifica ed èparticolarmente interessata dai fenomeni dei processi industriali e dalle altrefonti responsabili come traffico veicolare e riscaldamento.

L'inquinamento va combattuto con politiche di efficienzaenergetica e in tal senso molti comuni si stanno muovendo con delle delibereatte a rinnovare gli edifici delle città.

L'inquinamento in città prodottodagli scarichi delle automobili in transito provoca un altro fenomenospiacevole per la salute dei cittadini, l'inquinamento acustico, che colpisceuna buona parte della popolazione e che provoca danni alla salute, come aumentodella pressione, problemi cardiaci, ipertensione, insonnia, ecc, con unaricaduta enorme sulle tasche dei contribuenti per sostenere i costi diassistenza sanitaria.

Il rapporto annuale di Legambientemette in mostra la situazione italiana ancora troppo indietro nellavalorizzazione del territorio. Le città italiane sono ancora sprovviste diadeguate piste ciclabili e parchi pubblici attrezzati rispetto allecittà europee. Non è ancora possibile che il piano infrastrutturale e tecnologico sia arretrato, necessita unpiano di intervento che valorizzi le energie verdi e una mobilità piùecosostenibile per il bene di tutti noi.

Segui la nostra pagina Facebook!