Ciclope ha le ore contate. Un prepotente cambiamento delle condizioni meteorologiche metterà a tacere il rovente anticiclone africano che ci ha fatto boccheggiare fino ad oggi. Infatti sono in agguato violenti temporali, grandinate, trombe d'aria e un importante crollo termico in vista dell'arrivo di Caronte che invece di traghettare le anime nell'Inferno dantesco ci porterà nel cuore infuocato dell'estate.

Gli esperti ritengano che Ciclope farà sentire la sua prepotenza per oggi e domani quando si avvertiranno temperature vicine a 40° in pianura e nella valli del centro Italia per levare le tende da venerdì quando cambierà tutto momentaneamente.

I meteorologici hanno annunciato l'ingresso di aria instabile e fresca che, scontrandosi con la massa d'aria rovente, darà vita alla prima tempesta estiva. 'The Summer Storm' flagellerà dapprima il Nord, poi il Centro colpendo con estrema forza Toscana, Umbria, Lazio, Emilia Romagna e Marche dove sono stati allertati gli abitanti in quanto i fenomeni potrebbero rivelarsi particolarmente violenti e continui. Peccato che per questo fine settimana una bella fetta d'Italia non andrà al mare anche se è già noto l'ingresso di Caronte per la prossima settimana che ci farà soffocare con afa e caldo.

Per ora dobbiamo fare i conti con un giovedì 12 giugno da bollino rosso a Firenze, Bolzano, Brescia, Milano, Perugia, Trieste e Verona dove sono attese temperature di 38°.

Per questo il Ministero della Salute ha emesso condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute non solo per le categorie a rischio come bambini ed anziani fino a venerdì quando la tempesta estiva porterà fresco e forse la neve dai 2000 metri sulle Alpi ed Appennini con rischio di gravi nubifragi nell'area compresa tra le alte Marche, Romagna e tutta la pianura emiliana a ridosso dell'Appennino tra sabato sera e domenica notte mentre per il resto del paese si stanno attendendo importanti aggiornamenti.

Insomma, l'estate 2014 ha tutte le carte in regola per essere ricordata come quella più bizzarra ed altalenante, sarà come andare sulle montagne russe!