Avvicinandosi sempre più all'inizio del mese di novembre 2016 si fanno sempre più insistenti le notizie relative alle previsioni meteo per l'inverno italiano 2016/2017, periodo che sarà certamente influenzato da alcuni fenomeni meteorologici che si stanno sviluppando in varie parti del mondo proprio in queste settimane. Proprio per tale motivo in tale articolo verranno analizzati gli ultimi dati collezionati dal modello NMME e dall'evoluzioni di "La Nina", fenomeno molto famoso attorno al quale si è creata un vero e proprio alone misterioso.

Partendo proprio da quest'ultimo elemento si evidenzia come gli ultimi dati non abbiano ancora evidenziato una anomalia negativa significativa nelle acque Atlantiche (attualmente -0,4°) che potrebbe influenzare in modo importante l'ultima stagione dell'anno che al momento potrebbe quindi non risentire di tutti i fenomeni in corso di sviluppo nella zona oceanica che separa l'Europa dal continente americano.

Previsioni meteo: quale il possibile scenario futuro?

Per cercare di scoprire quali saranno le previsioni meteo del prossimo inverno è necessario dunque ricorrere allo studio di ulteriori indici quali il NMME, modello statistico/matematico che ha evidenziato come l'inverno 2016/2017 potrebbe risultare più caldo del previsto con un surplus termico nella zona dell'Italia e più in generale sugli stati occidentali del vecchio continente.

Tale fattore potrebbe essere però collegato all'arrivo di alcune imponenti correnti atlantiche che porteranno abbondanti quantità di pioggia e causeranno un aumento delle precipitazioni sulla fascia settentrionale dell'Europa ma anche nelle zone più a nord del nostro paese. L'attuale scenario per l'inverno appare dunque abbastanza positivo viste le possibili temperature miti che, anche se accompagnate da pioggia, potrebbero rendere meno freddo il trimestre dicembre 2016-febbraio 2017.

Continuate a seguirci per scoprire nelle prossime settimane tutti i nuovi sviluppi ed aggiornamenti relativi alle Previsioni meteo.

Segui la pagina Previsioni Meteo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!