Il colosso svizzero nel campo delle energie rinnovabili ha ormai preso piede stabilmente anche in Italia. L'esperienza secolare ha senz'altro giocato un ruolo determinante per il lancio di nuovi progetti all'avanguardia nell'ambito della filiera energetica tanto da convincere anche l'utenza nostrana e fruttare oltre 1 miliardo di euro di fatturato già solo nel nostro territorio. Nel mirino del gruppo Repower ci sono le piccole e medie imprese (da adesso PMI) per la vendita di energia elettrica e di gas naturale, sicuramente rivestite di un'importanza fondamentale, ma non mancano spunti anche in altre direzioni come si vedrà di seguito.

Un vanto italiano

Cosa accadrebbe se Repower non ci fosse? Sicuramente non sarebbe possibile, come premessa generale, usufruire di così tanta energia "verde". Non sarebbe possibile inoltre svolgere in modo così largamente efficiente le attività connesse alle energie rinnovabili quali la produzione, la trasformazione e la vendita.

Proprio la produzione spicca per i suoi tre parchi eolici dislocati principalmente nel sud dell'Italia tra Basilicata, Puglia e Sicilia accanto ai quali si posiziona la centrale a ciclo combinato da ben 400 MW sita a Teverola, in provincia di Caserta.

La trasmissione dell'energia prodotta avviene tramite la più importante tratta di connessione tra Italia e Svizzera (San Fiorano-Robbia) che viene gestita dalla stessa società.

Importanti novità si sono avute anche nel campo del trading elettrico e del gas. Lo scambio di energie, fortemente avviato anche all'estero, ha reso fiera la compagnia soprattutto dal 2008 in quanto si partecipa da allora ai principali hub dell'Europa continentale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente

L'ultima attività del ciclo produttivo - la vendita - si presenta come tutt'altro che rigida, in quanto improntata all'assistenza personalizzata dei clienti con un'importante rete di consulenti specializzati. I prezzi applicati spaziano dal fisso al variabile anche a seconda delle specifiche esigenze delle aziende cui si rivolgono.

Viaggiare in Italia con un'elettrica? Si può!

Tra i diversi servizi offerti dal gruppo Repower, quali ad esempio il sistema VAMPA che sfrutta la termografia per prevenire possibili danni e scongiurare eventuali anomalie termiche; oppure le soluzioni innovatrici Palina, punto forte di arredo urbano per ricaricare veicoli e trasmettere contenuti multimediali, e Bitta, ideale per la casa con la doppia ricarica lenta o veloce, ve n'è uno in particolare che ha fatto impennare l'attenzione anche dei media.

Proprio l'implementazione delle torrette Palina ha reso possibile l'avvio di "Ricarica 101", l'ambizioso progetto terminato con successo nel dicembre del 2016 teso ad incentivare la diffusione di strumenti per la ricarica di auto elettriche e, indirettamente, la stessa diffusione di veicoli verdi.

Tramite questo progetto sarà possibile visitare le diverse regioni d'Italia a bordo di un'auto elettrica senza avere preoccupazioni per lo stato della ricarica in batteria dal momento che saranno predisposti dei veri e propri "recharge points" sparsi capillarmente lungo tutto il territorio nazionale.

Il servizio offerto si contraddistingue per diversi punti di forza da analizzare dettagliatamente:

  • le ben 155 adesioni in tutta Italia, quota destinate a salire, che si contano attualmente tra alberghi, ristoranti e porti turistici che saranno in grado di impennare il ventaglio dei servizi offerti e attirare sempre più clientela;
  • la diffusione e l'incentivo di energie rinnovabili anche per i trasporti da incoraggiare rispetto agli ordinari combustibili giovando così all'ambiente e al paesaggio;
  • il sistema di ricarica veloce implementato è sorretto dalla torretta PALINA, da ben 22 kW e che riesce a ricaricare fino a ben due veicoli contemporaneamente;
  • la possibilità di stabilizzare o rafforzare il proprio business, soprattutto per le imprese dal target elevato.

Si nota quindi che nei programmi Repower non ci sono solo PMI, ma anche eccellenze di fascia alta pronte ad investire per ingrandire la propria fetta di mercato.

Dato l'impatto fortemente innovativo del sistema, anche il Museo della Scienza e della Tecnica di Milano ha deciso di raccontare l'esperienza della compagnia in occasione dell'e-MOTICON - progetto che si propone di verificare lo stato dell'arte delle migliori pratiche disponibili sul mercato riguardo la mobilità elettrica. Non a caso quindi Ricarica 101 è stato presentato in occasione della mostra europea che mira a costruire un circuito di ricarica per veicoli elettrici interconnesso.

Il progetto in questione strizza l'occhio anche all'informatica ed alle telecomunicazioni. È stata infatti rilasciata un'app (attualmente solo per iOS) che non soltanto permette di visualizzare sul proprio dispositivo la mappa aggiornata dei punti di ricarica, ma offre anche la possibilità di promuovere i punti d'interesse presso cui sono installate le torrette PALINA di modo da avere descrizioni e immagini dei luoghi da visitare tramite il proprio veicolo verde ed incentivare quindi le visite culturali in altre regioni.

Sono molte le strade che Repower intende intraprendere e senz'altro ci saranno ulteriori aggiornamenti riguardo i progetti futuri ed in corso di sviluppo ed è proprio per questo che vi si ricorda di dare un'occhiata al sito ufficiale del gruppo per avere informazioni dettagliate su tutto ciò che c'è da sapere riguardo uno dei leader nel campo dell'energia rinnovabile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto