Si intitola "Binario 21 - Le giornate della memoria" il progetto culturale che è stato realizzato in queste settimane a Bari per ricordare la Shoah.

Un progetto che prende il suo nome proprio per ricordare il famoso binario 21 situato nella stazione centrale di Milano, oggi trasformato come memoriale della Shoah. Un binario dal quale partivano i convogli dei deportati ebrei verso i campi di concentramento.

Mostre e spettacoli teatrali: un percorso che si sviluppa in tre tappe

Il “viaggio nella memoria" che si svolge a Bari nel Museo Archeologico di Santa Scolastica è partito il 19 gennaio e sarà visitabile fino al 9 febbraio 2019.

L’intento del progetto è quello di non far dimenticare il passato e di smuovere le coscienze per consentire ai giovani di riflettere anche sulla realtà dei nostri giorni.

In occasione della Giornata della memoria, il 27 Gennaio, il Museo osserverà un'apertura straordinaria con orario continuato dalle 10 alle 21.

Il viaggio nella memoria, dal forte impatto emotivo, che non è rivolto solo agli studenti delle scuole medie e superiori, è un vero e proprio percorso performativo che si articola in tre momenti. Esso inizia con una performance teatrale che viene presentata all'interno di una carrozza di un treno merci. Poi prosegue con la visione di una mostra fotografica che viene illustrata da una guida, in essa sono esposte le testimonianze e i cimeli dei deportati.

Il tutto termina con un'installazione video in cui musicisti e cantanti si esibiscono proprio in memoria delle vittime dell'olocausto.

‘Un viaggio che mira a riflettere anche sulla realtà dei nostri giorni‘

Il Presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, alla presentazione del progetto “Binario 21”, che si è svolta presso la Sala Consiliare della Città metropolitana di Bari, ha evidenziato l’importanza del ricordo affermando che la memoria non deve essere una “questione retorica”.

Ma che sia invece di grande valore poiché consente di compiere delle riflessioni anche sulla realtà dei nostri giorni essendo le cronache italiane ed europee spesso colme di notizie di “rigurgiti di antisemitismo” e di forme sempre più diffuse di razzismo e intolleranza.

Per questo motivo il Presidente Loizzo, attraverso il suo intervento, ha voluto mettere in risalto ancora una volta l’importanza di questo progetto affermando come esso sia fondamentale per i giovani, per smuovere le loro coscienze e permettere loro di comprendere come le inquietudini e le paure non possano e non debbano trovare soluzioni nella violenza.

“Binario 21-Le giornate della memoria” è solo uno dei numerosi eventi, organizzati dal Comune di Bari, per il 27 Gennaio per commemorare le vittime dell’olocausto.