Il nostro campionato di calcio di serie A è cominciato sotto i migliori auspici dal punto di vista tecnico e dello spettacolo. Le favorite, le cosiddette “sette sorelle”,  hanno cominciato con il piede giusto, escluso il Milan. Hanno vinto e convinto.

L’auspicio è di continuare così, almeno sul piano comportamentale e sportivo. E’ bello sentire un tecnico dichiarare alla stampa <<abbiamo perso perché abbiamo giocato male>>; un bravo ad Allegri. L’assenza di cori razzisti ha tranquillizzato i Dirigenti federali e l’ambiente arbitrale.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Un segno di civiltà da coltivare. Vediamo come è andata:

Juve: reduce dalla conquista della Supercoppa italiana contro la Lazio (indiscutibile 4-0), ha giocato, nel diluvio di Marassi una buona partita contro una tosta Sampdoria, bestia nera dei bianconeri nelle ultime stagioni.

Grande Pogba che ha costruito un assist perfetto per il realizzatore Tevez. Una vittoria che vale più di tre punti.

Napoli: partita perfetta degli uomini del neo tecnico spagnolo Benitez che hanno asfaltato un Bologna (3-0) che si era sempre dimostrato un avversario molto ostico. Cavani non c’è più ma Hamsik non l’ha fatto rimpiangere ed ha segnato due belle reti. Grande giocatore. Il futuro sembra roseo.

Roma: vittoria importante perché conquistata in trasferta dove, in passato, spesso i giallorossi hanno deluso (2-0 a Livorno). Il ritorno al goal di De Rossi è un’iniezione di fiducia per il centrocampista della Nazionale, l’anno scorso deludente. Il nuovo allenatore Rudi Garcia non poteva cominciare meglio.

Inter: il nuovo tecnico Mazzarri ha presentato una squadra compatta che con un secondo tempo brillante ha superato un tenace Genoa a San Siro.

I migliori video del giorno

I nerazzurri, privi di impegni nelle coppe europee, saranno un avversario difficile per tutti. Da segnalare la solita bravura di Rodrigo Palacio in attacco.

Lazio: vittoria importante per gli uomini di Vladimir Petković, che non hanno risentito della cocente sconfitta in Supercoppa ed hanno conquistato tre punti importanti contro un avversario difficile: l’Udinese del bravo Guidolin (2-1).

Fiorentina: la squadra viola, attesissima dopo una campagna acquisti scoppiettante, non ha deluso le attese e si è imposta su un ottimo Catania (2-1), grande sorpresa della passata stagione. Bella prova del solito incontenibile Cuadrado e rete importantissima del ritrovato Giuseppe Rossi. Il calcio italiano ha riacquistato un campione.

Milan: brutto inizio, brutta sconfitta (1-2) contro un Verona sulla carta più debole ma vittorioso con merito e mercoledì 28 agosto ci sarà a San Siro il ritorno di Champions League contro un PSV che lotterà per non essere eliminato (andata 1-1). Non sarà facile. Balotelli pensaci tu!

In conclusione possiamo affermare che siamo soddisfatti di questo inizio e l’augurio è di continuare così. Poche polemiche e tanto bel gioco. Se ne sente la necessità.