Consigli Fantacalcio 2014: 5 giocatori a rischio - Sale l'attesa per tutti gli appassionati di Fantacalcio: l'inizio della Serie A 2013-2014 è vicinissimo e i fantallenatori si stanno prodigando sin d'ora nelle riflessioni e nelle analisi, in modo da arrivare all'asta ben consapevoli di quali sono gli obiettivi. Dopo aver analizzato la lista quotazioni Gazzetta, va affrontato il dilemma relativo alle possibili delusioni, giocatori molto quotati che, per un motivo o l'altro, rischiano di non ripagare la fiducia.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Vediamo la lista (si tratta di pure previsioni, basate su fattori molto variabili):

  • Pandev: il fantasista è apparso in gran forma nelle gare di precampionato del Napoli. In questo caso i dubbi riguardano la fiducia di Benitez: in cima alle gerarchie del tecnico spagnolo c'è senz'altro Higuain e il club azzurro sta continuando a cercare il suo vice. Motivo per cui l'attaccante rischia di essere poco utile per il Fantacalcio 2014.
  • Gervinho: l'ala ivoriana ha corsa e una dinamicità impressionante, ma piedi non raffinatissimi. I bonus arriveranno soprattutto dagli assist: troppo poco per un attaccante.
  • Llorente: è il classico attaccante che lavora per la squadra. Tecnico, possente, capace di difendere la palla anche in situazioni di equilibrio precario. Giocatore dal talento puro, forse addirittura troppo per chi è alla ricerca di un bomber d'area di rigore. Per gli allenatori del Fantacalcio 2014, le prestazioni saranno sicuramente positive, i gol rischiano di non essere moltissimi.
  • Handanovic: la scelta del portiere è fondamentale (strumento utile per la decisione è la griglia portieri) e il portiere interista è, insieme a Buffon, il più forte della serie A. Il problema riguarda più in generale l'Inter: coloro che sperano in una rinascita nerazzurra possono puntare sul portiere sloveno ma, soprattutto per coloro che applicano il -1 per il gol subito, il rischio di incorrere in malus sistematici è alto. 
  • Aquilani: altro talento del nostro calcio, fermato troppo spesso dagli infortuni. L'anno passato è stato quello della sua rinascita, ma i guai fisici ne hanno arginato l'esplosione definitiva. Le alternative a disposizione di Montella non mancano, se non è al 100% qualche rischio lo corre.