Stephan El Shaarawy ha giurato fedeltà al Milan, affermando di voler restare in maglia rossonera e di giocarsi le proprie chances nonostante la concorrenza in attacco sia aumentata notevolmente con il ritorno di Kakà e l'acquisto di Matri. Tuttavia il prossimo mese di gennaio potrebbe rivelarsi decisivo per le sorti dell'attaccante della Nazionale, che a quel punto potrà valutare su un periodo più lungo il suo utilizzo all'interno dello scacchiere di Massimiliano Allegri.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Dalla Germania rimbalzano voci di un forte interesse nei suoi confronti da parte dei vicecampioni d'Europa del Borussia Dortmund. Secondo quanto riportato dal sito 4-4-2.com, il tecnico della formazione giallonera Jurgen Klopp vorrebbe il promettente gioiellino italiano con sè già ad inizio 2014: ci sarebbero già stati contatti preliminari tra le parti per valutare le reali possibilità di trasferimento del giocatore, che si ritroverebbe all'improvviso in uno dei club attualmente più forti al mondo.

Il "declino" di El Shaarawy, più per volontà del suo allenatore che lo ha piano piano relegato ai margini dell'attacco rossonero che non per demeriti del ragazzo, è iniziato nel gennaio 2013 con l'arrivo in squadra di Mario Balotelli. Fino a quel momento l'italo-egiziano aveva tenuto a galla il Milan con 15 gol nel solo girone d'andata, poi soltanto la rete nel derby di ritorno con l'Inter e poco altro.

Forse la consapevolezza di non essere più al centro dell'attenzione, forse scelte troppo severe da parte di Allegri che non ha trovato una collocazione ideale al giovane talento: sta di fatto che a breve l'Italia potrebbe perdere un altro dei suoi talenti più preziosi. L'ennesimo errore di una lunga serie.