Un Milan, non bello ma pratico, ha bagnato il suo esordio in Champion's League con una vittoria (2-0) importante sul Celtic, squadra scozzese scorbutica ma non imbattibile. Infatti i rossoneri pur non brillando particolarmente sono riusciti in soli tre minuti a far loro la gara e a conquistare tre punti preziosissimi, per il cammino nella massima competizione europea. Le reti, per la cronaca, sono state realizzate da Zapata e Muntari al 37mo e al 40mo minuto del primo tempo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Pesava moltissimo in casa Milan, l'assenza di Montolivo, ma anche quella di Kakà entrambi infortunati e ne avranno per un bel pò; molto probabilmente anzi quasi certamente, salteranno anche l'importante match di domenica prossima contro il Napoli di Benitez.

Certo è che la prestazione che i rossoneri hanno offerto contro una modesta compagine come il Celtic, fa preoccupare e non poco, i tifosi milanisti, abituati sempre a grandi imprese. Un regime un po' al risparmio sta adottando la società rossonera da due anni a questa parte. La crisi economica si fa sentire anche nel mondo del calcio.

Il difensore francese del Milan, Philippe Mexes, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni, al termine della gara vinta contro gli scozzesi del Celtic.Ecco quanto evidenziato da uefa.com: "A mio parere, non abbiamo poi sofferto granché. Siamo stati bravi a controllare la partita, per poi andare in rete nei minuti finali. Il Celtic non ha creato molte palle-gol, ha tirato in porta solo un paio di volte. Noi, invece, ci siamo difesi bene e poi abbiamo segnato appena ne abbiamo avuto l'occasione.

I migliori video del giorno

Era molto importante conquistare tre punti, per cominciare il girone con il piede giusto".

 "Kakà? Credo si tratti di un episodio. È un grandissimo giocatore, noi ci aspettiamo molto da lui, è un giocatore maturo e speriamo di riaverlo disponibile al più presto". Lo ha dichiarato Barbara Berlusconi, membro del Cda del Milan, ai microfoni di Sky Sport, prima di Milan-Celtic. "Il nostro è sicuramente un girone di grande fascino, ma anche di grande tradizione, infatti le quattro squadre che vi partecipano sono squadre che hanno conquistato tutte la Champions League, se non sbaglio sono più o meno sedici in totale i trofei conquistati. Io penso che per noi questo sia il nostro naturale palcoscenico, in queste occasioni mostriamo grande determinazione e concentrazione, quindi sono sicuramente ottimista".

Il centrocampista del Celtic, Kris Commons, al di là del 2-0 subito contro il Milan, nella sfida Champions, ha elogiato la prestazione della sua squadra.

"Non capita spesso che una squadra venga qui a San Siro a giocare così bene come noi, per poi uscire dal campo a bocca asciutta e addirittura sconfitta con due gol di scarto.

Abbiamo creato molte occasioni da gol, ma purtroppo non le abbiamo concretizzate e ne siamo estremamente delusi. Se fossimo passati in vantaggio,- riportauefa.com - sarebbe stato un colpo durissimo per il Milan che invece alla fine ci ha punito. E' paradossale avere perso una partita nella quale il Milan non ha creato molte occasioni e comunque ogni volta è andato a sbattere contro Fraser Foster, che ci ha salvati".

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Zaccardo, Zapata, Mexes, Constant (76' Robinho); Muntari, De Jong, Nocerino; Birsa (63' Emanuelson); Matri (87' Poli), Balotelli. All.: Allegri

Celtic (4-4-2): Forster; Lustig, Van Dijk, Ambrose, Izaguirre; Matthews (75' Boerrigter), Brown, Mulgrew (90' Biton), Samaras; Commons (77' Pukki), Stokes. All.: Lennon

Arbitro: Wolfgang Stark (GER)

Marcatori:82' Zapata 86' Muntari

Ammoniti: Ambrose, Brown (C)