Importante vittoria della Lazio di Pektovic contro i campioni polacchi del Legia Varsavia, squadra ultrablasonata e fortissima. Ma è bastato un goal del Profeta Hernanes, alla squadra biancoceleste, per ottenere i primi tre punti del girone J dell'Europa League. Tre punti che consentono alla Lazio, di porsi al primo posto in classifica insieme ai turchi del Trabzonspor che hanno espugnato Cipro (2-1 sull'Apollon).

Una gara dove la squadra polacca ha dato del filo da torcere ai romani.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale S.S. Lazio

Partita giocata prevalentemente a centrocampo con poche occasioni da rete, se si esclude qualche buona iniziativa del laziale  Ederson al quale ha risposto il polacco  Kosecki, il più pericoloso della squadra ospite.

Solo nella ripresa la partita diventa più ricca di spunti e la Lazio è sembrata più agile e manovriera, sempre col suo uomo più carismatico ossia il Profeta Hernanes. Il Legia Varsavia, che nel primo tempo aveva cercato qualche azione d'attacco in più, ha giocato prevalentemente di rimessa, nella ripresa, e non ha impensierito  mai la porta dell'ottimo portiere laziale Marchetti.

Senad Lulic, esterno d'attacco della Lazio, ha rilasciato alcune considerazioni dopo  la vittoria in Europa League ottenuta contro il Legia Varsavia. Ecco quanto evidenziato a Sport Mediaset: "Quest'anno ci sono 22 titolari e oggi abbiamo dimostrato che anche chi ha giocato meno merita di scendere in campo. E' stato importante partire con una vittoria, ora si può lavorare con più tranquillità. Mi fa piacere stare qui con questi tifosi, mi danno una carica incredibile.

I migliori video del giorno

Al derby ci pensiamo da domani, abbiamo tre giorni per preparare questa gara unica. Vogliamo disputare una grande Europa League, il nostro obiettivo è arrivare quanto più lontano è possibile".

Queste le dichiarazioni del tecnico laziale Vladimir Pektovic, rilasciate ai microfoni di Mediaset: "Nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà perché tanti giocatori erano alla prima gara. Abbiamo allargato la rosa, penso di cambiare molto tra campionato ed Europa League e di dare la possibilità a tutti quanti di giocare. Abbiamo valutato questo aspetto in estate per arrivare più avanti con una certa freschezza e con la giusta mentalità. Anche nelle prossime settimane, quando ci saranno gare infrasettimanali, cambierò un po' di calciatori". 

"Nel derby - prosegue parlando della sfida di domenica - non ci sono favoriti, molto viene deciso dalla testa e dalla mentalità. Bisogna restare tranquilli, io sono fiducioso. E' la Roma che ha l'obbligo di vincere perché gioca in casa, ma noi faremo di tutto per avere la meglio".

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Konko; Gonzalez, Onazi, Hernanes (75' Lulic); Ederson (69' Ledesma), Floccari, Keita (83' Novaretti). Allenatore: Petkovic. A disposizione: Berisha, Crecco, Candreva, Klose.

Legia Varsavia (4-2-3-1): Skaba; Broz, Rzeźniczak, Dossa Junior, Brzyski; Vrdoljak (70' Jodlowiec), Furman; Ojamaa, Radović, Kosecki; Saganowski (69' Kucharczyk ). Allenatore: Urban. A disposizione: Wienczatek, Lukasik, H.Pinto, Żyro, Dvaliszvili

Arbitro: Kristinn Jakobsson

Marcatori: 53' Hernanes

Ammoniti: Ederson, Ciani (L)