Inter (3-5-1-1): Handanovic, Rolando, Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo, Guarin, Cambiasso, Taider, Pereira, Alvarez, Palacio.



A disp.: Castellazzi, Carrizo, Andreolli, Samuel, Wallace, Kovacic, Kuzmanovic, Mudingayi, Belfodil, Icardi, Milito. All.: Mazzarri.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Chivu, Zanetti, Carrizo, Jonathan, Campagnaro.

Roma (4-3-3): De Sanctis, Torosidis, Benatia, Castan, Balzaretti, Pjanic, De Rossi, Strootman, Gervinho, Totti, Florenzi.

A disp.: Skorupski, Lobont, Dodò, Burdisso, Jedvaj, Ricci, Taddei, Marquinho, Caprari, Ljajic, Borriello. All.: Garcia.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Destro, Bradley, Maicon.

Cambi obbligati per l'Inter di Mazzarri: Jonathan si è infortunato e lascerà il posto a Pereira che giocherà sulla sinistra con Nagatomo dirottato sulla fascia opposta. Campagnaro infortunato non è stato convocato, al suo posto partirà titolare Rolando come contro il Cagliari. L'unico dubbio resta a centrocampo per il ballottaggio tra Taider e Kovacic con il primo che parte favorito ma per il resto il tecnico nerazzurro pare intenzionato a riproporre il 3-5-1-1 con Alvarez in appoggio a Palacio e il giovane Icardi pronto a subentrare nella ripresa.

Per quanto riguarda la Roma Maicon sta recuperando dall'infortunio al flessore, ma per la sfida di San Siro non è ancora disponibile. Ljajic invece ha smaltito la lombalgia e Garcia lo ha provato nel tridente con Totti e Florenzi durante la rifinitura ma dovrebbe partire titolare Gervinho, il nuovo idolo dei tifosi romanisti, con il giovane serbo pronto a subentrargli a partita in corso.

Le due squadre arrivano all'attesissimo appuntamento di San Siro questa sera ore 20.45 in gran forma. L'Inter con una ritrovata solidità si trova al quarto posto in classifica con 14 punti frutto di 4 vittorie e 2 pareggi potendo vantare il secondo miglior attacco (16 gol) e la seconda miglior difesa (3 gol). Miglior attacco e miglior difesa che spettano invece alla Roma (17 gol fatti 1 solo gol subito), decisamente la squadra in questo momento più in forma del campionato che guida a punteggio pieno: 18 punti in 6 giornate.