Una Nazionale italiana poco precisa ha pareggiato 2-2 contro l'Armenia, nell'ultima gara valida per le qualificazioni ai mondiali brasiliani del 2014 del Girone B. Gli uomini di Prandelli erano già qualificati da due turni, però non essendo riusciti a vincere, non risultano essere testa di serie. Ciò è dovuto anche al fatto che l'Uruguay ha battuto l'Argentina, così come la Colombia ha avuto la meglio sul Paraguay, estromettendo la nostra nazionale, dalle possibili teste di serie.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Sebbene ci risulti strano questo nesso, poichè dopo il Brasile, l'Italia è la nazionale che ha vinto più titoli mondiali di tutti. 5 per i verdeoro e 4 per l'Italia. E non risultare testa di serie secondo i dettami del Ranking Fifa rimane piuttosto sorprendente.

Comunque contro l'Armenia, gli azzurri, hanno dovuto rimontare per ben due volte il risultato. Infatti ai goal armeni (molto ben disposti in campo) di  Movsisyan e di  Mkhitaryan hanno risposto i nostri con Florenzie Balotelli. Anzi ci sembra strano che il tecnico Prandelli, abbia deciso di schierare SuperMario solo dopo un'ora di gioco. Infatti appena entrato l'attaccante rossonero ha dato nuova verve a tutta la compagine azzurra. Ottima la prestazione del napoletano Lorenzo Insigne, che ha disputato una gara di alto livello sia tecnico che tattico.

Cesare Prandelli, selezionatore della Nazionale Italiana, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della sfida pareggiata contro l' Armenia. Ecco quanto evidenziato alla stampa: "L'obiettivo era la qualificazione, non ci facciamo condizione dal discorso della testa di serie.

I migliori video del giorno

Siamo andati agli europei non da teste di serie e abbiamo fatto bene. Abbiamo iniziale male oggi, poi ci siamo ripresi e la squadra ad un certo punto mi è piaciuta. Ci siamo complicati la vita da soli prendendo gol su calcio d'angolo, anche in quel caso la reazione è stata buona e c'era la voglia di ribaltare il risultato. Abbiamo creato tanto, ma siamo stati anche sfortunati nelle conclusioni".

Ecco la classifica finale del girone degli azzurri ossia del Girone B : Italia 22; Danimarca 16; Rep. ceca 15; Armenia e Bulgaria 13; Malta 3

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Italia (4-3-2-1): Marchetti; Abate, Astori, Bonucci, Pasqual; Pirlo, Montolivo, Aquilani (73' Rossi); Florenzi (60' Candreva), Insigne; Osvaldo (54' Balotelli). A disp.: Buffon, Sirigu, Chiellini, Balzaretti, De Silvestri, Verratti, Thiago Motta, Giaccherini, Cerci, Rossi. All.: Prandelli.

Armenia (4-4-1-1): Berezovski; Haroyan, Arzumanyan, Mkrtchyan, Movsisyan; Yedigaryan, Ghazaryan, Mkoyan, Hayrapetyan (62' Hovhannisyan); Mkhitaryan; Ozbiliz. A disp.: Dashyan, Kasparov, Avagyan, Avagyan, Manoyan, Malakyan, Pinheiro. All.: Minasyan.

Arbitro: Oliver (ING). Marcatori: 24' Florenzi, 76' Balotelli (I), 5' Movsisyan, 70' Mkhitaryan (A). Ammoniti: Haroyan (A), Pasqual (I)