Nel prossimo weekend saranno fermi tutti i maggiori campionati europei. E tutto questo perché si giocheranno delle partite fondamentali per le qualificazioni ai mondiali brasiliani del 2014. Un discorso che tuttavia non coinvolge l'Italia, che ha già staccato matematicamente il biglietto per il Brasile e che potrà affrontare gli ultimi match contro Danimarca e Armenia con relativa tranquillità. Più delicato il discorso per le altre, con gironi nei quali può ancora accadere di tutto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Le uniche due squadre europee già qualificate per i mondiali sono proprio l'Italia e l'Olanda, irraggiungibile a quota 22. Sono vicine a far festa anche il Belgio nel girone A, la Germania in quello B e la Svizzera nel girone E.

Si arriverà invece in volata negli altri raggruppamenti.

Nel girone F, ad esempio, la Russia dovrà guardarsi le spalle dal Portogallo, visto che ha appena un punto di vantaggio. Stessa cosa per l'Inghilterra nel girone H: Rooney e compagni comandano il girone con 16 punti, uno in più di Ucraina e Montenegro.

Nel girone G e in quello I ci sono invece due squadre al comando: le coppie Bosnia-Grecia a quota 19 e quella Spagna-Francia a quota 14. Va però considerato il fatto che i campioni del mondo e d'Europa in carica hanno giocato una partita in meno rispetto ai rivali. Ricordiamo che oltre alle nove prime classificate andranno in Europa anche altre quattro squadre, ovvero le vincenti degli spareggi tra le otto migliori seconde dei gironi. Ecco le classifiche dei nove gironi europei.

I migliori video del giorno

Gruppo A: Belgio 22, Croazia 17, Serbia 11, Scozia 8, Macedonia 7, Galles 6.

Gruppo B: Italia 20, Bulgaria 13, Danimarca 12, Repubblica Ceca e Armenia 9, Malta 3.

Gruppo C: Germania 22, Svezia 17, Austria 14, Irlanda 11, Kazakistan 4, Far Oer 0.

Gruppo D: Olanda 22, Ungheria 14, Turchia e Romania 13, Estonia 7, Andorra 0.

Gruppo E: Svizzera 18, Islanda 13, Slovenia 12, Norvegia 11, Albania 10, Cipro 4.

Gruppo F: Russia 18, Portogallo 17, Israele 12, Irlanda del Nord e Lussemburgo 6, Azerbaigian 5.

Gruppo G: Bosnia-Erzegovina e Grecia 19, Slovacchia 12, Lituania 8, Lettonia 7, Liechtenstein 2.

Gruppo H: Inghilterra 16, Ucraina e Montenegro 15, Polonia 13, Moldavia 5, San Marino 0.

Gruppo I: Spagna e Francia 14, Finlandia 9, Georgia 5, Bielorussia 4.