I rapporti fra Andrea Pirlo, centrocampista della Juventusla Nazionale italiana e Antonio Conte, tecnico della compagine bianconera non sono più idilliaci come un tempo. Alcuni dissapori emersi in alcune partite dove il regista della Nazionale è stato sostituito ha lasciato l'amaro in bocca al giocatore juventino.

Già in estate si era  vociferato di un presunto allontanamento del fantasista bresciano, dalla causa-bianconera. I motivi sarebbero due: in primo luogo, il non più bel rapporto con il tecnico pugliese, ed alcuni dissapori sono apparsi netti ed evidenti. In secondo luogo, la voglia di Andrea Pirlo di cambiare aria. Dato che il contratto che lo lega alla società bianconera scadrà nel giugno del 2014.

Sirene spagnole lo vogliono alla corte madrilena del tecnico Carlo Ancelotti, già suo pupillo, quando il nostro giocava e trionfava nel Milan. Inoltre la società bianconera non si sarebbe ancora fatta sentire per un rinnovo contrattuale, indispensabile, dato che come già detto il contratto del giocatore scade nell'estate del 2014.

Ma non soltanto il Real Madrid cerca Pirlo. L'asso della Juventus è ben voluto e corteggiato anche dal Tottenham di Villas-Boas. E non si tratterebbe solo di voci infondate. Infatti è il giornale inglese ‘Daily Mail’ che ipotizza un forte interessamento al campione bianconero da parte della famosa e fortissima squadra inglese.

Infine il Chelsea: Mourinho infatti farebbe le cosiddette carte false per avere in squadra un campione del genere, capace da solo, di cambiare con una giocata il risultato di una partita e di dare ordine al centrocampo.

Quindi se la Juventus ci tiene a trattenere Andrea Pirlo, dovrà subito rinnovargli il contratto o rischia a fine stagione di perderlo. 





Leggi tutto