Taccuini bollenti, quelli degli uomini-mercato dell'Inter del neo azionista di maggioranza Erick Thohir e sulle cui pagine vi sono annotati i nomi di chi, con l'apertura del Calciomercato di gennaio, dovrebbe indossare la casacca nerazzurra sino alla fine della stagione con opzione garantita per la prossima.

Nomi eccellenti, per i quali il magnate indonesiano subentrato a Massimo Moratti, che ha annunciato tra l'altro di non avere alcuna intenzione di continuare a fare il presidente, ha dato parere favorevole, offrendo carta bianca a chi ora avrà il compito di portarli a Milano.

Rinforzi per ogni reparto, dalla difesa all'attacco passando per il centrocampo, mettendo così nelle mani dell'allenatore Waletr Mazzarri elementi capaci di fare la differenza o di rimpiazzare chi, ad un certo punto, avrà bisogno di tirare il fiato.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Ma andiamo con ordine e vediamo quali sono le operazioni di calciomercato, aggiornate al 12 novembre 2013, che in queste ore si stanno delineando nelle segrete stanze del sodalizio nerazzurro.

Per quanto riguarda la difesa, reparto sin troppo fragile dello scacchiere di Mazzarri, i riflettori sono puntati sul difensore Paolo Cannavaro, in rotta di collisione con il Napoli, dove Benitez continua a non dargli fiducia relegandolo fin troppo spesso in panchina. Cannavaro piace e non poco a Mazzarri, che lo avrebbe voluto in nerazzurro già ad inizio stagione.

Per il centrocampo il nome che circola con sempre maggiore insistenza è quello di Fernando, pilastro del Porto, anche se in queste ore continuanao a salire le quotazioni di Nainggolan del Cagliari.

E veniamo all'attacco. Il sogno è quello di portare in maglia nerazzurra Osvaldo, ultima stagione nella Roma ed ora pedina del Southampton, dove però non trova il meritato spazio, situazione che potrebbe anche costargli il Mondiale, dopo che Cesare Prandelli ha deciso di dargli nuovamente fiducia facendogli indossare la maglia azzurra.

I migliori video del giorno

Se Osvaldo non dovesse arrivare, però, ecco pronta l'alternativa, anche questa vecchia conoscenza del calcio Italiano: Pato, un passato nel Milan, è rientrato in Brasile dove però sta rendendo poco.