Fiorentina corsara a San Siro, dove gli uomini di mister Montella sono riusciti a prevalere su un Milan ormai piombato in una fase decisamente critica della stagione. Per avere la meglio sui padroni di casa, reattivi solo in alcuni frangenti della partita, a Rossi e compagni sono bastati due gol, segnati a metà del primo e del secondo tempo rispettivamente da Vargas e Borja Valero.

In entrambe le occasioni che hanno portato in gol i viola, non è mancato il contributo della buona sorte, essendovi stata la complicità di una deviazione nella punizione del peruviano ed una uscita tutt’altro che impeccabile del portiere rossonero.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

A due facce la prestazione di Supermario Balotelli, volitivo nelle iniziative personali ma allo stesso tempo troppo nervoso ed ingenuo in diversi momenti del match, soprattutto nei duelli col difensore avversario Savic.

Ottima, tra gli ospiti, la gara dello spagnolo Joaquin, protagonista di un’ottima azione individuale al 29’ culminata nella segnatura del compagno e connazionale B. Valero. Da segnalare la calorosa accoglienza riservata dalla curva rossonera al grande ex della sfida di Milano, lo storico capitano milanista Massimo Ambrosini, da quest’anno in forza alla Fiorentina.

Poche le note positive per la squadra di Allegri: continua a migliorare la condizione atletica del brasiliano Kakà, pericoloso in qualche spunto e sulla via del definitivo recupero. Il futuro del coach toscano, alla luce di questo tonfo casalingo, sembra più che mai incerto, nonostante le ripetute rassicurazioni della società di via Turati sulla fiducia nell’attuale guida tecnica del Milan.