Lionel Messi dovrà stare fermo per due mesi. Il responso sull'infortunio di cui è rimasto vittima l'attaccante del Barcellona arriva nelle prime ore dell'11 novembre 2013 a firma dello staff medico del club spagnolo. Ed è di quelli pesanti: stiramento al bicipite femorale della coscia sinistra.

La "Pulce", che tutti abbiamo ammirato nell'ultima partita di Champions League che ha visto il Barcellona surclassare il Milan, adesso dovrà stare fermo per due mesi, salvo complicazioni che in infortuni di questo genere sono sempre in agguato.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Leo Messi si è infortunato nell'ultima partita del campionato spagnolo, quella contro il Betis. Messi ha dovuto abbandonare il terreno di gioco ed è stato subito sottoposto alle cure dei medici del club spagnolo, che hanno capito subito trattarsi di un infortunio abbastanza grave.

I successivi accertamenti hanno accertato quello che lo staff medico del Barcellona temeva: stiramento al bicipite femorale della coscia sinistra. Ora Messi dovrà rispettare assoluto riposo per non complicare ulteriormente un quadro clinico sicuramente non eccezionale. Poi riprenderà la riabilitazione dell'arto infortunato. La prima parte del recupero Messi la svolgerà in Spagna, poi volerà a Buenos Aires dal suo staff medico di fiducia.

Per Messi si tratta del terzo infortunio in appena quattro mesi, forse dovuto ad un eccessivo carico di lavoro e ad una preparazione che non conosce soste, tra partite di campionato e Champions League, oltre agli impegni con la nazionale argentina.

Messi, Pallone d'oro in carica e candidato a conquistare per il quinto anno consecutivo l'ambito riconoscimento, è stato decisivo nell'ultima partita di Champions League contro il Milan, realizzando una doppietta che ha spianato la strada al successo della formazione azulgrana.

I migliori video del giorno