Si gioca allo stadio S. Elia di Cagliari, il secondo anticipo della 17a giornata di serie A tra Cagliari e Napoli, e finisce 1-1, davanti a uno stadio limitato a soli cinquemila spettatori. Un risultato che accontenta più il Cagliari, che raggiunge l'Udinese a 20 punti in classifica. Nel primo anticipo, la squadra di Guidolin aveva vinto 2-1 in trasferta contro il Livorno, che rimane a 13 punti.

Il Napoli mantiene comunque il terzo posto in classifica a 36 punti, dopo Juve e Roma.

La partita al S. Elia si sblocca al nono minuto del primo tempo, col la rete di Nenè per il Cagliari, dopo un assist di Astori.

Poi Nene` si infortuna ed entra Pinilla. Il Napoli si carica e Higuain e Pandev vogliono segnare. Astori trattiene Pandev, questo significa rigore a favore del Napoli.

Lo esegue Higuain al 19' del primo tempo. Al 46' Ekdal entra, al posto di Avelar, nella squadra di casa. Per il Napoli si infortuna il portiere Reina, che è sostituito da Rafael, al 47' p.t.

Nella ripresa poco gioco all'inizio, poi è più vivace. Al 71' Benitez sostituisce Insigne con Martens. Al 73' Callejon segna ma è fuorigioco. Poi all'82' entra Zapata, al posto di Insigne, nella squadra ospite. Nel Cagliari entra Ibraimi al posto di Cossu all'85'. Per i partenopei tiro fuori di poco all'88', sul finire della partita.

Queste le formazioni in campo:

Cagliari: Avramov, Pisano (ammonito), Del Fabbro, Astori, Avelar (46' p.t.

Ekdal), Nainggolan, Conti, Dessena, Cossu (85' Ibraimi), Sau, Nene` (ammonito, 14' Pinilla).

Napoli: Reina (47' p.t. Rafael), Maggio, Fernandez, Albiel, Reveillere, Dzemaili, Behrami (ammonito), Callejon (ammonito), Pandev (82' Zapata), Insigne (71' Mertens), Higuain.