I bookmakers ogni anno studiano in modo molto accurato i campionati calcistici di tutta Europa, per la gioia degli scommettitori però ogni anno qualche squadra ottiene risultati superiori ad ogni più rosea previsione o peggiori di quanto i loro acerrimi rivali potessero sperare.

In Italia quest'anno le sorprese in positivo sono arrivate sicuramente dalla Roma e dall'Hellas Verona. La squadra della capitale ha inanellato 10 vittorie consecutive dall'inizio del campionato, risultato mai ottenuto da nessun'altra squadra nella Serie A italiana. Gli scaligeri neopromossi invece in poco tempo sono riusciti a farsi rispettare anche nella massima serie, frequentando dall'inizio del campionato le zone alte della classifica e per i gialloblu l'obbiettivo salvezza di inizio stagione sembra dietro l'angolo.

Negativi invece gli inizi di Lazio e Milan che dopo solo 14 partite distano già 20 punti dalla Juventus capolista. I rossoneri sembrano pronti ad una rivoluzione per ciò che riguarda la dirigenza mentre l'allenatore Massimiliano Allegri non sembra troppo preoccupato per il proprio incarico d'altronde è abituato a svolgere questo ruolo sotto la costante pressione dei media e della dirigenza. Invece l'allenatore dei biancocelesti sembra premunirsi in vista di una possibile esonero e pare che sia già pronto un contratto che lo legherebbe dal prossimo luglio alla Nazionale di calcio svizzera.

In Inghilterra la sorpresa più grande è sicuramente il Manchester United. La squadra sembra aver subito duramente il colpo dato dall'addio di Sir Alex Ferguson che dopo ventisette anni ha abbandonato la guida tecnica dei 'red devils'.

La squadra ha concluso gli ultimi 21 campionati sempre sul podio ma quest'anno i diavoli rossi di Manchester viaggiano costantemente a metà classifica.

In Spagna a sorprendere sono i baschi dell'Athletic Bilbao. Tutti ricorderanno la squadra in finale di Europa League due anni fa, ma le recenti ottime apparizioni in Europa League non rispecchiano i risultati ottenuti in Liga dove la squadra negli ultimi 9 anni è arrivata solamente una volta fra le prime 7.

Il dodicesimo posto della scorsa stagione e il passaggio alla Juventus del pupillo dei tifosi Fernando Llorente facevano presagire un anno molto difficile per la compagine basca ma anche in questo caso i pronostici sono stati sovvertiti, la squadra di Bilbao è quarta dietro solo a Barcellona, Real e Atletico Madrid che sembrano giocare un campionato a parte.

In Germania sembra già finito il sogno dell'Eintracht Frankfurt. La squadra di Francoforte dopo aver ottenuto la promozione in Bundesliga due anni fa ed il sesto posto dell'anno scorso che gli ha permesso di partecipare alle coppe europee dopo più di venti anni naviga ora in zona retrocessione.

In Francia a stupire sono sicuramente le tre neopromosse dal campionato cadetto. Il Monaco è riuscito da subito a diventare una concorrente al titolo ma dopo la maestosa campagna acquisti bisogna ammettere che la sorpresa è solo parziale. Il Nantes e il Guingamp invece si ritrovano entrambe nella prima metà della classifica e potrebbero archiviare presto la pratica salvezza. Inizio di campionato negativo invece per l'Olympique Lione che negli ultimi quindici anni ha sempre concluso il campionato nelle prime posizioni ed ora è solo tredicesimo, e per il Nizza che dopo il quarto posto dell'anno scorso è sedicesimo.

Sono però ancora molte le partite da disputare in tutti i campionati europei e le sorprese potrebbero non finire qui.