Finale di girone amaro per la Juventus che viene eliminata dalla Champions League in una partita maledetta.

Juventus eliminata: la cronaca del match

Ad Istanbul è andata in scena la partita infinita con il calcio d’inizio alle 20:45 di martedì 10 dicembre. Al 31esimo il match viene interrotto causa neve. Dopo aver constatato l’impraticabilità del campo la partita viene rinviata al giorno dopo.

Mercoledì 11 dicembre, dopo tante polemiche la partita slitta dalle 13:00 alle 14:00 (ora italiana).

Pubblicità
Pubblicità

Si riparte dal minuto 31 con risultato fermo sullo 0 a 0. Poche emozioni, il campo è pesantissimo e presenta diverse zone fangose dove la palla non gira.

Alla pausa del primo tempo Conte protesta con la terna arbitrale perché vorrebbe sospendere nuovamente la partita, ma l’arbitro non lo ascolta. La Uefa non può permettersi di rinviare ulteriormente Galatasaray - Juventus a causa dei sorteggi di Champions ed Europa League che incombono.

Nella ripresa la Juventus parte bene e sembra controllare, poi i turchi iniziano a spingere e si rendono pericolosi con Drogba, Buffon salva. I bianconeri riprendono il controllo della gara e non rischiano più, ma Conte sa che su questo campo un episodio fortunoso può cambiare tutto.

È quello che accade: minuto 85, lancio lungo dei turchi alla disperata, Drogba svetta di testa e serve Snejder che con un perfetto diagonale trafigge Boffon. Non c’è più tempo per recuperare, né le condizioni. Finisce 1 a 0 per i turchi, Juventus eliminata dalla Champions League che ora dovrà affrontare l’Europa League con tanta amarezza.



Leggi tutto