Una buona Juventus si deve accontentare di un punto imposto dalla squadra di casa organizzata e ben condotta sopratutto nel secondo tempo da mister Mandorlini. Nel primo tempo si è vista una super Juventus, aggressiva negli spazi e cinica sotto porta. Tevez firma una doppietta, i primi gol del nuovo anno, aprendo subito le danze con un tapin vincente al 4' minuto. Al 21' imbeccato da Pogba segna il raddoppio con uno scatto fulminio evadendo il fuorigioco. Dopo la Juventus si accontenta e gestisce la gara a proprio piacimento senza rischiare niente.

La musica cambia decisamente nel secondo tempo, dopo la strigliata di mister Mandorlini i suoi uomini scendono in campo con un altro piglio e mettono in seria difficoltà la squadra juventina dove ancora una volta soffre nei calci piazzati degli avversari. Cross ed imbeccata di testa del solito Toni che regala il momentaneo 1-2 al 52'. La Juventus si riaffaccia in avanti con Osvaldo subentrato al posto di uno stanco Llorente e alla prima palla gol coglie il palo sull'uscita del portiere ormai battuto.

Il Verona si spinge in avanti e va vicino al pari in diverse occasioni, ancora con Toni di testa, ma Buffon si esibisce in una superlativa parata evitando il peggio.

Poco dopo ancora Toni di testa stavolta a Buffon superato ma c'è sulla linea Asamoah a salvare in calcio d'angolo il gol del pari. Il Verona reclama un calcio di rigore per una presunta mano di Lichtsteiner in area di rigore ma l'arbitro ammonisce Hallfredsson per protesta.

Nei minuti di recupero proprio allo scadere su cross di Romulo , difesa juventus addormentata, svetta di testa Junito Gomez che punisce la distratta difesa e infila Buffon per il pari finale.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A







Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto