Quandoperdi una partita in modo così sconvolgente, netto e inequivocabile come quellache l'Arsenal ha perso contro il Chelsea si entra in una specie di stato dishock. Lo ha riconosciuto lo stesso Arsene Wenger parlando del 6-0 subito dallasquadra di Mourinho nell'ultimo turno di campionato: "Sono statisuperiori, ci hanno schiacciato, non siamo mai riusciti ad entrare in partita.Se dovevamo dimostrare di essere in grado di poter puntare al titolo con unagara di carattere è evidente che non abbiamo dimostrato nulla.

È stato un bagnodi umiltà duro da subire…."

Edè per questo che anche una partita contro una squadra non straordinaria come loSwansea diventa importante per l'Arsenal per capire quale possa essere lospirito di reazione dei Gunners che a questo punto vedono anche messa indifficoltà una posizione europea verso la Champions League per la quale c'èmolto, forse troppo traffico. L'inerzia dei risultati negativi, di solito, nonaiuta.

Lapartita tra Arsenal e Swansea è interessante soprattutto per quanto riguardagli ultimi minuti di gara: basti pensare che negli ultimi cinque minuti deimatch che le due squadre hanno affrontato tra le varie competizioni, ci sonostati ben otto gol.

Un caso piùunico che raro. L'Arsenal, reduce dai seiceffoni di Stamford Bridge non ha mai perso nelle ultime tredici partiteall'Emirates Stadium concedendo solo tre pareggi e appena quattro gol. Duesquadre che non hanno mai pareggiato. Nove i precedenti con cinque vittorie diGunners e quattro degli Swans. Arsenal tuttavia in flessione nelle ultimesettimane con tre sole vittorie in otto partite.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto