La CNN ha creato il il panico ieri tra gli sportivi di tutto il mondo annunciando la morte di Pelè tramite il proprio profilo Twitter. L'attaccante brasiliano però è vivo e vegeto e lo stesso O'Rei l'ha annunciato, smentendo quindi la voce messa in giro dal network americano più famoso e seguito al mondo. Una gaffe destinata ad entrare nella storia, vista anche l'importanza che la CNN in tutto il mondo. L'ex campione brasiliano - che ancora è "in lotta" con Maradona per il ruolo di "miglior calciatore di tutti i tempi - avrà toccato ferro e avrà fatto tutti gli scongiuri del caso, ma vista l'allegria che caratterizza l'ex attaccante del Santos, non si esclude che si sia fatto una bella risata.

La notizia sulla morte di Pelè ha creato il panico generale; l'ex attaccante del Santos è uno dei promotori del Mondiale di Brasile 2014 che si giocherà tra qualche mese nella sua terra e la clamorosa notizia ha lasciato senza fiato gli appassionati di calcio brasiliani e non solo loro.

Morte di Pelè: la gaffe della Cnn, ecco come è andata

La notizia sulla falsa morte di Pelè è stata annunciata dalla CNN, il famoso network americano seguito in tutto il mondo; il mondo del calcio in lutto per qualche istante.

In quel momento l'ex attaccante del Santos si trovava in viaggio da Londra a New York e quindi non ha potuto smentire immediatamente la notizia. Una volta venuto a conoscenza della sua "morte", O'Rei ha risposto al network americano, rassicurando i suoi fan e tutti gli appassionati di calcio.

Morte di Pelè, la gaffe della CNN: le scuse in diretta televisiva

Dopo aver capito la clamorosa gaffe sulla morte di Pelè; la CNN ha subito chiesto scusa al campione brasiliano per la notizia falsa messa in circolazione.

L'ex attaccante del Santos entra quindi nella lista delle morti fake annunciate dai telegiornali e dai network di tutto il mondo. Probabilmente è una delle gaffe più clamorose degli ultimi tempi. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto