Quali giocatori da schierare per il nostro Fantacalcio? Ecco alcuni consigli utili per la formazione da inserire nella 27esima giornata:

Udinese-Milan (sabato h.18): I padroni di casa dopo lepolemiche in settimana, si affideranno a Di Natale e Domizzi, gli uomini piùesperti (che tra l’altro si occupano di tutti i calci da fermo), mentre Naldonon riesce mai ad offrire sicurezza e Brkic potrebbe accusare il peso dellalunga inattività. Il Milan gioca con le seconde linee. Pazzini e Montolivo sonosempre concentrati e motivati e conviene affidarsi a loro , mentre Robinho eMexes sono da evitare.

Le loro prestazioni quest’anno sono sempre stateinsufficienti e spesso macchiate da errori gravi.

Catania-Cagliari (sabato h.20.45): Bergessio-Lodi; lasalvezza del Catania passa da loro. Conviene schierarli. Possono garantire gole qualità. Izco e Rinaudo non hanno un rendimento costante e potrebberosoffrire il centrocampo muscolare del Cagliari. Per gli ospiti i brevilineiCossu e Sau hanno le caratteristiche per mettere in crisi la legnosa difesa delCatania e hanno nel loro repertorio giocate di classe.

Vecino e Avelar sonospesso anonimi e non è il momento di schierarli.

Juventus-Fiorentina (domenica h. 12.30): Qui c’è l’imbarazzodella scelta. Barzagli non sbaglia mai una partita e Lichtsteiner è incondizioni atletiche strepitose. Da evitare, ma solo per le non perfette condizioniatletiche Asamoah e Vidal. In casa Fiorentina Cuadrado ha il passo giusto peraffondare e Gonzalo Rodriguez ha la personalità giusta per battersi con il duoTevez- Llorente. Un rischio puntare su Ilicic, incostante e troppo “tenero” perla difesa della Juve e a Vargas, che in una partita difensiva potrebbestentare.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Fantacalcio

Bologna-Sassuolo (domenica h. 15): E’ un azzardo, ma Ibsonpotrebbe essere una buona idea. Il Bologna ha bisogno di fantasia e il brasilianoha mostrato buoni numeri e ha una discreta esperienza. Potrebbe giovarne ancheBianchi, che è l’unico terminale di peso su cui il Bologna può contare. Cherubine Christodoulopoulos invece sono spesso fischiati in casa e sono un azzardo. IlSassuolo è in crisi. Floro Flores e Biondini sono affidabili e semprepropositivi. Mendes e Ariaudo invece legnosi ed impauriti.

Meglio nonschierarli.

Chievo-Genoa (domenica h.15): Capitan Pellissier ritrova unamaglia da titolare ed è l’anima del Chievo. Rigoni difficilmente scende sottoil 6. Possono essere 2 sicurezze. Non altrettanto Bernardini, quasi mai incampo dall’inizio e spesso in sofferenza, mentre Guarente è falloso e confusionario.Impossibile non affidarsi a Gilardino in casa Genoa. Corre, lotta e segna.Insieme a lui Konatè cresce ogni partitae la sua velocità potrebbe essere letale. Portanova e Sculli risentono dellalunga inattività e sembrano poco reattivi.

Meglio aspettare a metterli incampo.

Inter-Torino (domenica h. 15): La difesa del Torino è apezzi. Icardi e Palacio dovrebbero approfittarne. Sono una coppia ben assortitae hanno il fiuto del gol. Da mettere in campo. Campagnaro e Ranocchia rientranodopo alcune settimane e l’attacco avversario è da prendere con le molle. Per ilTorino il discorso è lo stesso. Cerci ed Immobile sono i gioielli della squadra.Tecnica e potenza contro la difesa dell’Inter di livello, ma senza automatismi.Darmian in un ruolo nuovo è un’incognita e Moretti è “obbligato” al rientrodopo l’operazione, per le tante assenze in difesa.

Schierarli è un rischiogrosso.

Lazio-Atalanta (domenica h.15): Candreva è sempre positivo ecrossa come pochi in Italia. Klose gioca poco per i numerosi acciacchi, ma ilfiuto del gol non l’ha perso. Con loro non si sbaglia. Onazi e Gonzales formanoun centrocampo dinamico, ma poco strutturato tatticamente e a volte incorronoin ammonizioni evitabili. Atalanta fragile in trasferta, ma Cigarini eBonaventura sono solidi e affidabili e tirano bene. Sulle fasce Raimondi eBrivio potrebbero andare in difficoltà e fuori casa sono altalenanti.

Parma-Verona (domenica h.15): Cassano e Amauri stanno rifiorendo.Il primo dispensa assist e il secondo fisicamente ha pochi rivali. Daschierare. Marchionni e Molinaro stanno giocando bene, ma nelle ultime partitesembrano in calo di condizione. Nel Verona Iturbe ha sempre il colpo cheimpressiona e Romulo spinge senza soluzione di continuità. Maietta e Cacciatorehanno il passo lungo e Cassano e Biabiany sembrano in grado di metterli allecorde. Conviene puntare su di loro in un’altra occasione.

Sampdoria-Livorno (domenica h.15): Eder scala nei 3 dietrola punta. E’ il suo ruolo ideale e insieme a Gabbiadini merita di essere messoin campo.

Mustafi è giovane e la prima convocazione con la nazionale tedesca,potrebbe averlo disorientato, mentre Regini è spesso anonimo. Meglio attendereper inserirli nei titolari. Nel Livorno non si scappa. La classe di Paulinho èuna sicurezza e la personalità di Emerson garantisce affidabilità. Sono i 2elementi da schierare. Ostico banco di prova per la difesa. Coda è solido, malento e Bardi sempre a rischio errore. Con l’attacco della Sampdoria sono unazzardo.

Napoli-Roma (domenica h.20.45): Higuain. Troppo facile, ma èun terminale offensivo come nessun’altro in Italia. Azzardiamo anche Jorginhoche ha la personalità per comandare a centrocampo.

I 2 terzini Maggio e Ghoulam non sono in unbuon momento e le “frecce” giallorosse sono pericolose. Non li rischieremmo.Dall’altra parte Gervinho troverà gli spazi per il suo calcio unico edoriginale, mentre Pjanic se il fastidio al ginocchio fosse scomparso, è dicategoria superiore. Florenzi e Strootman sono ottimi giocatori, ma l’incognitaè sulle loro condizioni fisiche. Con la rosa al completo, forse Garcia non li avrebbeschierati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto