Questo matrimonio non s'ha da fare, neanche quest'anno: questo l'amaro verdetto derivante dal rinnovo di Javier Mascherano con Il Barcellona, ufficializzato ieri sera. Il mediano argentino, corteggiato per più di un anno da Benitez e De Laurentiis, alla fine non se l'è sentita di abbandonare i colori blaugrana per sposare l'azzurro cielo, al prezzo peraltro di una sostanziosa riduzione del proprio stipendio.

Il Napoli a questo punto proverà a concretizzare le piste "alternative" già battute nelle scorse settimane, i nomi già noti sono quelli di Maxime Gonalons del Lione e di Sandro del Tottenham, con il primo in deciso vantaggio in virtù di un accordo già trovato con la dirigenza partenopea e di una mezza promessa strappata al presidente Aulas solo qualche mese fa.

Pubblicità
Pubblicità

C'è però un nome nuovo a stuzzicare la fantasia dei supporters biancazzurri, ed è quello del poderoso Ignacio Camacho, ex Atletico Madrid ed attuale punto fermo del Malaga. Centrocampista prevalentemente difensivo in grado di disimpegnarsi bene anche come stopper, Camacho è un talento già ben noto a Rafa Benitez, il quale tra l'altro intrattiene ottimi rapporti con il manager dell'atleta Josè Martin Otin.



Procedono intanto senza intoppi i lavori di ampliamento del centro di Castelvolturno: sarà presto installata una nuova piscina coperta che servirà ai giocatori sia in fase di preparazione che in quella di riabilitazione post-infortunio, mentre la palestra sarà completamente ridisegnata.

Piccoli segnali di un Napoli sempre più internazionale.

Leggi tutto