In questo mercato in cui la Juventus è a caccia di campioni, ci saremmo aspettati di vedere in bianconero qualsiasi calciatore, tranne Mario Balotelli. Ma il Calciomercato, specie quando c'è di mezzo un certo Mino Raiola, è imprevedibile e così potrebbe accadere l'impensabile. A riportare la notizia questa mattina è stato Tuttosport, giornale filo-bianconero che però molto spesso riporta trattative più grandi di quanto non siano in realtà. Ma se dovesse essere reale, sarebbe davvero uno scoop.

Ma facciamo un passo indietro per spiegare meglio la vicenda. Balotelli, dopo il gol contro l'Inghilterra, aveva visto il suo valore schizzare fino a 35 milioni.

Soldi che l'Arsenal sarebbe stato ben lieto di spendere per strapparlo al Milan. Galliani sperava che, andando avanti con il Mondiale, il valore del suo pupillo sarebbe cresciuto ancora, e invece nelle due partite successive c'è stato il disastro, sia dal punto di vista tecnico che da quello disciplinare.

Dai 35 milioni di due settimane fa si è passati forse a nemmeno la metà, anche perché dopo le brutte prestazioni contro Costa Rica e Uruguay, che hanno ricordato tanto quelle nel Milan di quest'anno, adesso nessun grande club vuol puntare su Supermario. Ma con un procuratore come Raiola tutto può succedere. Secondo Tuttosport infatti Raiola ha bisogno che il valore di Balotelli riprenda a crescere come in passato, e sa bene che al Milan rischia di precipitare ancora.

Per questo si è inventato questo giro che coinvolgerebbe anche la Juventus.

La proposta presentata a Beppe Marotta è che Raiola, con il coinvolgimento di una società finanziaria sudamericana, acquista Balotelli dal Milan ad un prezzo molto più basso dei 35 milioni chiesti due settimane fa. A quel punto lo cede alla Juventus gratuitamente.

Solo così infatti i bianconeri potrebbero accettare di prendere un giocatore così problematico ed investire il loro gruzzoletto in altri settori.

"Prendete il mio Mario. È perfetto per voi. È il campione che vi manca là davanti. Io Balotelli te lo faccio venire alla Juve anche gratis. Lo prendo io dal Milan, lo acquisto attraverso una finanziaria appoggiata ad una società calcistica straniera.

Tutto legale, tutto permesso in certi Stati”. Queste le presunte parole di Raiola a Marotta. In questo giro ci guadagnerebbero tutti: il Milan si libererebbe di un problema racimolando 15-20 milioni di euro, la Juve avrebbe il suo centravanti gratis e Raiola spera che, con la disciplina di Conte, Balotelli possa mettere la testa a posto e, una volta valorizzato, verrebbe rivenduto a qualche grande club, un Real Madrid o un PSG, a due o tre volte il prezzo.

L'unico ostacolo potrebbe essere lo spogliatoio. Come diceva Cassano, a Conte piacciono i soldatini, e Balotelli di certo un soldatino non è. Inoltre, secondo le ultime indiscrezioni, durante l'intervallo di Italia-Uruguay i senatori bianconeri Buffon e Bonucci avrebbero litigato proprio con Balotelli, portando poi alla sostituzione di Mario e alle dimissioni di Prandelli.

Uno come Balotelli insomma rischierebbe di spaccare il gruppo, vedremo se la Juve se la sentirà di correre questo pericolo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!