Duro, forte e determinato nessun aggettivo di demerito per una squadra che si è mostrata testarda fino all'ultimo e che senza mollare a giocato una partita stupenda, parliamo del Cile. Il Brasile vince ma il Cile dà spettacolo. Il primo ottavo di finale Brasile - Cile termina 1 - 1 nei regolari 90 minuti di gioco e 3 - 2 ai rigori.

Brasile: vince ma non brilla

La partita è stata avvincente e dai ritmi serrati i cambi di fronte sono stati repentini e incisivi. L'incontro, combattuto a viso aperto, ha fatto divertire gli spettatori e mostrato il meglio del calcio sudamericano. Dopo il vantaggio del Brasile, a opera di David Luiz, e il pareggio del Cile, messo a segno da Alexis Sànchez, tutto concentrato nei primi 45 minuti dell'incontro si è costretti a risolvere il pareggio ai rigori.

I rigoristi designati da Solari sono stati David Luiz, Willian, Marcelo, Hulk e Neymar. I rigoristi scelti da Sampaoli sono stati Pinilla, Sànchez, Arànguiz, Diaz e Jara.

Un grande Cile sconfitto dai rigori

A commettere gli errori che non hanno permesso al Cile di superare lo scoglio Brasile sono stati Pinilla, Sànchez, l'autore del gol del pareggio, e Jara. Oltre all'errore di Sànchez l'errore che nessuno si aspettava è stato quello di Hulk che aveva ridato speranza ad un Cile che aveva sbagliato i primi due tiri. I padroni di casa che riescono nonostante la carente prestazione rispetto alla grinta cilena a passare il turno il nome dei loro prossimi avversari nei quarti di finale. Ad affrontare i verdeoro sarà la vincente di Colombia - Uruguay.

Segui la nostra pagina Facebook!