Carlo Tavecchio ha presentato la sua candidatura in vista delle elezioni del presidente della Figc che si terranno il prossimo 11 agosto. Viene quindi ufficializzata l'intenzione di Tavecchio di occupare il ruolo di massimo responsabile del calcio italiano, carica rimasta vacante in seguito alle dimissioni di Giancarlo Abete avvenute dopo l'eliminazione della nazionale italiana dal mondiale da poco terminato. Cominciano dunque ad arrivare alcune certezze per far uscire il calcio italiano dalla crisi culminata con la fallimentare spedizione azzurra in Sudamerica. Ovviamente non tutti i problemi si possono ricondurre alla nazionale ma è l'intero movimento che risulta in difficoltà e pieno di problemi che il nuovo presidente federale dovrà cercare di risolvere.

Lo slogan scelto da Tavecchio per presentare la propria candidatura è stato "Lealtà nello sport", un modo molto semplice per sottolineare come l'uscita dal momento delicato dovrà avvenire lasciando da parte i voli pindarici privilegiando impegno e concretezza. Uno dei punti principali del programma di Tavecchio è stato quello relativo alla violenza nel mondo del calcio che l'attuale presidente della Lega Nazionale Dilettanti ritiene una piaga da combattere e sconfiggere a tutti i costi. Il tutto partendo da una forma diversa di educazione rivolta ai giovani a partire dall'ambito scolastico. Altro aspetto toccato da Tavecchio nella presentazione della sua candidatura è stato quello dell'abolizione delle barriere negli stadi la cui eliminazione ha spesso avuto l'effetto di ridurre il numero e l'entità degli incidenti che si verificano solitamente nei campi di calcio.

Tavecchio ha poi ancora evidenziato la necessità di cambiare il concetto di responsabilità oggettiva che spesso si abbatte come una mannaia in maniera eccessiva sulle società. Non è poi mancato un accenno alla scelta del prossimo Commissario Tecnico della nazionale italiana di calcio con Tavecchio che, con una battuta, ha indicato in Gianni Rivera la persona adatta a ricoprire tale incarico. Tavecchio ha dunque reso pubblico il suo programma dopo che negli ultimi giorni la sua figura ha riscosso numerosi consensi prima da Andrea Abodi, presidente della Lega di serie B, e poi dall'assemblea dei presidenti della Lega di serie A.

Passi decisivi che dovrebbero avere dato la certezza che Tavecchio sarà il grande favorito in occasione delle prossime elezioni del presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Segui la nostra pagina Facebook!