Dopo le ultime prestazioni poco convincenti ecco presentarsi l'occasione di riscatto per il Napoli che affronta, nel primo match del girone dell'Europa League, lo Sparta Praga. La partita comincia in salita con i cechi che passano in vantaggio dopo pochi minuti di gioco con una conclusione velenosa di Husbauer che fa palo-rete, sulla quale Rafael Cabral non può intervenire. Ma il Napoli reagisce, attacca e si procura un calcio di rigore dato che un difensore avversario blocca la palla con le mani in area sugli sviluppi di un'azione pericolosa. A battere dagli undici metri è Higuain che calcia il penalty in modo simile a quello fallito col Chievo. Stavolta però il risultato è nettamente differente ed il pallone finisce in rete per il momentaneo pareggio. Il Napoli gioca bene, attacca e colpisce una traversa con Hamsik. Nella ripresa è Higuain, autore di un ottimo spunto personale, ad offrire l'assist vincente a Dries Mertens per il gol del sorpasso: 2 a 1 Napoli. Nel finale è ancora il folletto belga, in vena decisamente ritrovata rispetto alle precedenti prestazioni, ad arrotondare il punteggio a favore dei partenopei con un gioco di gambe in area che elude la marcatura di due difensori avversari e la successiva conclusione a rete che non lascia scampo al portiere. Il Napoli coglie i 3 punti nella prima partita del girone dell'Europa League, ritrova morale, gioco, convinzione dei propri mezzi e l'affetto dei tifosi.

Gli azzurri dimostrano di soffrire particolarmente quelle squadre, come il Chievo, che fanno catenaccio serrato e trovano il golletto in quelle sporadiche ripartenze. Lo Sparta, formazione comunque non stellare, ha giocato la sua partita, non si è difeso ad oltranza con dieci giocatori, ed ecco che, in tali circostanze, il Napoli, avvalendosi dei suoi calciatori di maggior talento, può far male. Sono andati a segno proprio due dei suoi campioni più rappresentativi, Higuain e Mertens, quest'ultimo autore di una splendida doppietta. Anche Hamsik e Callejon sono sembrati in buone condizioni. Questa vittoria dà morale ed è importante per la classifica del girone europeo ma non c'è troppo tempo per pensare perchè la sfida di campionato in trasferta contro l'Udinese è già alle porte.