Con il posticipo tra Lazio e Udinese si è chiusa la quarta giornata di Serie A. Un gol di Thereau da tre punti ha deciso l'incontro regalando ai bianconeri la terza posizione in classifica e creando non pochi grattacapi ai biancocelesti che ottengono la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Genova firmata Pinilla. Complice gli impegni ravvicinati, le due squadre apportano diversi cambi rispetto alle formazioni schierate nell'ultimo week end. Proprio da Felipe Anderson, preferito a Keita, arriva la prima occasione con un destro a girare che sfiora il palo della porta bianconera. La risposta bianconera arriva con Muriel che, dopo uno scontro di gioco con Marchetti che lascia quest'ultimo a terra ma ritenuto regolare dall'arbitro, calcia a botta sicura, ma il difensore Novaretti riesce a respingere con un bell'intervento sulla linea.

Questo sarà però il preludio al gol che arriva poco dopo: Widmer si invola sulla destra e centra un bel cross per Therau che si avventa sulla sfera e realizza il vantaggio. 

Mentre gli ospiti sono costretti a far uscire Muriel per infortunio inserendo Bruno Fernandes, la Lazio prova una timida reazione, ma il tiro cross di Konko viene stoppato da Karnezis senza difficoltà.

Il secondo tempo comincia con l'inserimento di Djordjevic per un evanescente Felipe Anderson accontentando tutti coloro che volevano vedere il serbo e Klose insieme. Passano solo 4 minuti e il nuovo entrato impegna l'estremo difensore friulano con una presa a terra. L'offensiva biancoceleste però non è così arrembante come ci si aspetterebbe tanto che bisogna arrivare al 72' per annotare un altra opportunità: punizione di Candreva  e palla di poco a lato.

I migliori video del giorno

Pioli prova il tutto per tutto inserendo Keita che si fa subito vedere con un paio di conclusioni da fuori poco pericolose.  Negli ultimi minuti la Lazio prova il forcing finale che porta solo a qualche mischia in area e ad una conclusione di Djordjevic ben respinta da Karnezis. Arriva poi il fischio finale dell'arbitro che sancisce il successo meritato della squadra di Stramaccioni e manda in  grossa difficoltà la Lazio lasciandola con tre soli punti in quattro partite.

LAZIO-UDINESE 0-1 

PRIMO TEMPO 0-1

MARCATORE: Thereau al 26' p.t.

LAZIO (4-3-3):Marchetti; Konko, Novaretti, Cana, Braafheid (dal 31’ s. t. Keita); Onazi, Ledesma (dal 14’ s.t. Lulic), Parolo; Candreva, Klose, Anderson (dal 1’ s.t. Djordjevic). (Berisha, Strakosha, Ciani, Pereirinha, Cavanda, Mauri, Murgia, Tounkara). All. Pioli.

UDINESE (4-3-2-1):Karnezis; Widmer, Heurtaux, Danilo, Piris; Badu, Allan, Guilherme; Thereau (dal 20’ s.t. Di Natale), Kone; Muriel (dal 28’ p.t. B.Fernandes, dal 36’ s.t. Belmonte).

(Meret, Brkic, Coda, Bubnjic, Jadson, Pasquale, Hallberg, Evangelista). All. Stramaccioni.

ARBITRO:Rocchi di Firenze.

NOTE: Spettatori 25mila circa. Ammoniti Novaretti (L) per gioco scorretto, Kone (U), Candreva (L) e Lulic (L) per c.n.r. Tiri in porta: 7-3. Tiri fuori: 3-1. In fuorigioco: 3-3. Angoli: 8-3. Recuperi: p.t. 4’, s.t. 3’.